Arancini di riso alla messinese

Come si prepara, quali sono gli ingredienti e come si presenta a tavola.
Arancini di riso alla messinese
Photo credits:
Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

L'arancino è una ricetta tipica della rosticceria siciliana. Molte città ne rivendicano la paternità tra le quali Messina e Catania.
In alcune parti della Sicilia ha la forma sferica come un'arancia (da qui il nome arancina), mentre in altre zone viene chiamato arancino e prende la forma caratteristica di un cono rievocando l'Etna.
Vediamo allora come preparare gli originali arancini messinesi. Gli ingredienti sono per circa 8 arancini.

Categoria: Secondi

Per il sugo: Per il sugo:
cipolla 1/2 cipolla tagliata finemente
burro 50 g burro
carne macinata 200 g di macinato misto maiale e manzo
pomodoro 1 l di salsa di pomodoro tipo rustica
alloro 1 foglia di alloro
piselli 50 g di piselli sbollentati
Mortadella 50 g di mortadella tagliata a piccoli quadretti
amido di mais 1/2 cucchiaio di amido di mais per addensare
noce moscata 1 grattugiata di noce moscata
riso Per il riso:
burro 60 g di burro
riso 500 g di riso Arborio
acqua 1 litro di acqua
2 cucchiai di brodo granulare 2 cucchiai di brodo granulare
zafferano 1 bustina di zafferano
sale un pizzico di sale
Per il ripieno: Per il ripieno:
pasta q.b. formaggio a pasta filata tipo Galbanino
acqua acqua fredda
sale sale
Per la pastella: Per la pastella:
uovo 2 uova intere
farina 90-100 g di farina
acqua q.b. acqua fredda
sale sale
pangrattato q.b. pangrattato
arachidi q.b. olio di semi di arachidi per friggere

Preparazione

Preparare in anticipo il ragù di carne, aggiungendo a fuoco spento: i piselli sbollentati, la mortadella, l'amido di mais per addensare e la noce moscata.

Al momento della composizione degli arancini il ragù deve essere denso e freddo, quindi va preparato molto prima.
Nella sua preparazione deve essere utilizzato il burro e non l'olio.
Preparare il riso cuocendolo al dente. Utilizzare il tipo Arborio perché ha molto amido e facilita la formazione degli arancini.
Un litro di acqua è la quantità giusta per cuocerlo, infatti bisogna toglierlo dal fuoco appena assorbe tutta l'acqua, come se fosse un risotto molto asciutto.
Dopo distenderlo su una teglia e fare raffreddare.

Appena il riso e tiepido, quasi freddo, formare gli arancini prendendo in una mano la quantità di riso di mezzo arancino, dare una forma concava e riempire con un cucchiaino di ragù e qualche cubetto di formaggio filante.
Prendere l'altra meta di riso e chiudere l'arancino, modellandolo con entrambe le mani fino a dargli una forma conica.

Preparare la pastella mettendo in un contenitore le uova intere, il sale e la farina poca alla volta fino a quando l’impasto risulta elastico e senza grumi.
A questo punto allunghiamo l'impasto unendo poco alla volta il latte fino a fargli raggiungere la consistenza di una cremina.

Passare l'arancino prima nella pastella e poi nel pangrattato.
Friggere subito in olio di arachidi caldo per non meno di 10 minuti.

Potrebbero interessarti anche