Anguria, proprietà e caratteristiche

Anguria, proprietà e caratteristiche
Photo credits:

L'anguria, frutto estivo per eccellenza nota anche con il nome scientifico di Citrullus Vulgaris, nasce da una pianta appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, dal fusto strisciante e peloso; questa pianta è estremamente fruttuosa, infatti può arrivare a produrre anche 100 angurie ogni anno, che giungono a maturazione da giugno a settembre.
Le prime notizie sulla sua coltivazione risalgono ad oltre 5.000 anni fa in Egitto dove, a testimonianza di ciò, sono stati ritrovati alcuni particolari geroglifici. 

Solitamente i cocomeri hanno forma sferica o ovale, ed arrivano a pesare all'incirca 20kg; questo frutto è composto per oltre il 90% da acqua ed estremamente ricco di vitamine e minerali.

Esistono più di mille varietà di anguria, ma le principlai sono due: la prima, originaria dell'America e più conosciuta in Italia, è la Crimson Sweet, caratterizzata da buccia verde brillante con striature più chiare e da polpa rossa; la seconda, detta Sugar Baby, è più piccola e tondeggiante, ha un peso che può arrivare al massimo a 5-6kg e si presenta con la buccia di colore verde molto scuro e uniforme.

Proprietà nutrizionali e benefici dell'anguria

Essendo composta al 90% d'acqua, l'anguria ha un basso apporto calorico, pari a 30 kcal per 100 grammi, e moltissime proprietà benefiche. Tuttavia, dato che contiene anche alcuni particolari carboidrati chiamati FODMAP, questo frutto può risultare, per alcune persone, difficile da digerire e può di conseguenza causare gonfiore, gas e crampi intestinali. 

Il suo essere estremamente ricco di licopene, ad esempio, lo rende un eccellente antitumorale efficace, nello specifico, nella prevenzione di quelle forme di cancro che interessano in particolare l'apparato digerente. La presenza di licopene nelle angurie contribuisce anche a regolarizzare la pressione sanguigna e ad abbassare i livelli di colesterolo LDL ed è per questo che il consumo di tale frutto è un valido aiuto per la salute del cuore.
L'elevato contenuto di acqua, poi, conferisce al cocomero straordinarie proprietà diuretiche, depurative e disintossicanti che aiutano nell'eliminazione delle tossine e nel contrastare la ritenzione idrica.
L'abbondante presenza di vitamina A e di beta-carotene, infine, rende l'anguria un prezioso alleato anche per pelle e capelli. 

Oltre alla polpa, possiamo consumare anche i semi, che non tutti sanno, ma sono commestibili e ricchi di fibre, proteine, antiossidanti, vitamine e sali minerali: non esageriamo con consumo eccessivo in quanto hanno un potere lassativo.

Come scegliere l'anguria

Indipendentemente dalla varietà che si desidera acquistare, è importante seguire alcuni semplici consigli per scegliere un frutto che sia maturo al punto giusto. Per prima cosa bisogna considerare il peso: un cocomero pesante avrà al suo interno una quantità maggiore di acqua, e ciò garantisce che sia maturo.
È importante controllare, poi, la buccia che dovrà essere opaca (una buccia lucida, infatti, potrebbe essere segno di un cocomero ancora acerbo). Verifichiamo, infine, che la macchia gialla che l'anguria ha in corrispondenza della parte in cui è stata a contatto con il campo non sia troppo chiara, altrimenti vorrà dire che il frutto è stato colto prima del tempo.

Curiosità

Il peso massimo di un'anguria raggiunge circa i 20 kg, tuttavia nel 2005, durante un concorso in Arkansas, è stata presentata l'anguria più grande al mondo, con un peso di ben 122 kg. 
Forse non tutti sanno, infine, che esistono le angurie senza semi e che, contrariamente a quanto si possa pensare, non si tratta di una manipolazione genetica.


Scopri tutte le nostre proposte con questo fresco e dissetante frutto estivo: ecco le nostre ricette con l'anguria!

Ti è piaciuta la ricetta?