Vellutata di piselli

Preparazione 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

La  vellutata di piselli è un piatto dieale per consumare i piselli, un legume dal sapore dolce che si presta a tantissime preparazioni gastronomiche specie in primavera.
Diffuso in tutte le regioni d'Italia, è possibile consumare i piselli freschi nei mesi tra aprile e giugno, mentre negli altri mesi dell'anno, li si trova in scatola o surgelato.
La vellutata di piselli è una ricetta molto semplice da realizzare, ma altrettanto gustosa.
La sua bontà dipenderà dal tipo di piselli che andrete a scegliere; l'uso dei piselli freschi donerà alla vellutata un tocco in più, ma ciò che più conta, è che scegliate dei piselli giovani, non troppo maturi che, a differenza di primi, hanno già perso la caratteristica dolcezza. Vediamo insieme quali sono gli ingredienti e come realizzarla.

Categoria: Secondi

400 g di piselli freschi o surgelati
200 g di patate
1 scalogno
olio extravergine d'oliva q.b
brodo vegetale q.b
2 foglie di alloro
sale q.b
parmigiano o grana grattugiato (facoltativo)

Preparazione

Preparate un classico brodo vegetale con sedano, carote, cipolla, patate e zucchine. Una volta pronto, filtratelo e tenetelo al caldo.
Nel mentre che il brodo cuoce, dedicatevi a preparare gli altri ingredienti. 
Se avete acquistato i piselli freschi, la prima cosa da fare è quella di sgranarli, e metterli all'interno di un recipiente con dell'acqua fresca per evitare che si asciughino troppo.

Prendete le patate, sbucciatele e dopo averle lavate, tagliatele a pezzetti abbastanza piccoli, in modo da accelerarne la cottura.
Versate alcuni cucchiai d'olio extravergine d'oliva all'interno di una pentola, e aggiungete lo scalogno tritato finemente. Fate soffriggere a fuoco lento per alcuni minuti e aggiungete le patate; fate insaporire alcuni minuti avendo l'accortezza di mescolare spesso, perché le patate tendono ad attaccarsi alla pentola.

Trascorsi alcuni minuti, aggiungete i piselli, le foglie d'alloro, e fate cuocere per 5 minuti circa; a questo punto, aggiungete il brodo vegetale fino a ricoprire tutti i piselli. Non mettete troppo brodo o rischiate di ritrovarvi con una vellutata troppo liquida.

Coprite la pentola, e fate cuocere fino a quando i piselli saranno diventati belli morbidi. Il tempo di cottura varierà a seconda del tipo di piselli che userete.
Una volta cotti, assaggiate e regolate eventualmente di sale; eliminate le foglie di alloro, e con l'aiuto di un frullatore ad immersione, sempre all'interno della stessa pentola, frullate i tutto fino ad ottenere una vellutata omogenea, priva di grumi.

La vellutata di piselli va servita calda, e se piace può essere cosparsa di parmigiano grattugiato e accompagnata con crostini di pane.

Vino da abbinare

Se volete abbinare un vino alla vellutata di piselli, vi consiglio d scegliere un Collio Chardonnay, un vino bianco secco che si sposa perfettamente con il gusto dolce dei piselli. Il vino va servito ad una temperatura di 11 - 12°, e stappato al momento di portarlo in tavola. Buon appetito!

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4