Una pizza perfetta, trucchi e consigli

Per cucinare un'ottima pizza croccante e gustosa ma anche morbida e con il giusto equilibrio di sapori, è fondamentale preparare un buon impasto utilizzando gli ingredienti giusti e procedendo rispettando alcuni passaggi e tempi di lievitazione.
La farina migliore è quella di grano tenero "00", che può essere mescolata con una parte di farina di semola di grano duro o di manitoba per rendere l'impasto della pizza più gustoso e saporito.

Per preparare una pizza per 4 persone versate circa 500 g di farina a fontana su un ripiano di marmo o di legno, al centro devono essere versati gradualmente 150 ml di acqua tiepida in cui sono stati precedentemente sciolti 25 g di lievito di birra, circa 3 cucchiai di olio di oliva (rende l'impasto elastico e saporito) ed un pizzico di sale (senza esagerare, in quanto rallenta la lievitazione, ed avendo cura di aggiungerlo lontano dal lievito).
Se si utilizza l'acqua del rubinetto è bene fare attenzione che non sia troppo dura: il calcare infatti ostacola l'azione del lievito rendendo la pasta troppo consistente e quindi dura. E' consigliato quindi utilizzare l'acqua imbottigliata.

La farina va incorporata gradualmente agli ingredienti posti al centro, utilizzando altri 150 ml circa di acqua per proseguire l'impasto della farina con gli altri ingredienti, fino a che non si ottiene un impasto omogeneo e sodo. Un piccolo trucco per ottenere una base per la pizza più croccante e gustosa è quello di sostituire parte dell'acqua con altrettanta birra, che favorisce la lievitazione e dona un retrogusto particolare alla pasta.
Se non piace la birra si può utilizzare dell'acqua gasata.

Una volta formata una palla con la pasta, coprirla con un tovagliolo o uno strofinaccio e lasciarla lievitare a temperatura ambiente per almeno 2 ore, se si ha tempo a disposizione si può lasciare lievitare la pasta per 24 ore in frigorifero: in questo modo si otterrà un impasto molto più croccante e digeribile.

Quando l'impasto ha raddoppiato le dimensioni iniziali lo si può stendere in una teglia oliata o foderata con carta da forno, aggiungere la salsa di pomodoro ed infornare a 250° (il forno deve avere già raggiunto la temperatura quando si inforna) per 15 minuti.

Togliere la pizza dal forno, aggiungere la mozzarella e gli altri ingredienti che si vogliono utilizzare per farcire e completare la cottura per altri 5-10 minuti.

Per far sì che la pizza sia croccante, ma non secca, un suggerimento è di farla cuocere coprendo la teglia con un foglio di alluminio i primi 10 minuti e toglierlo per completare la cottura. In questo modo si evita che la pizza si asciughi troppo e diventi dura.
Per lo stesso motivo, se avete un forno elettrico, evitate di attivare la funzione ventilata.

Ti è piaciuta la ricetta?