Torta della nonna


Photo credits:
Preparazione 90 min
Difficoltà Media
Porzioni 10
Costo Basso

Presentazione

Torta della nonna

La torta della nonna è un dolce dalla preparazione semplice e di sicura riuscita.
Adatto come dessert, ma perfetto per la colazione o la merenda di tutti i giorni, affonda le sue origini nella cucina ligure ed attualmente è diffuso in tutta la nostra penisola.
Esistono molte varianti alla ricetta originale, ma la più conosciuta è sicuramente quella ripiena con crema pasticcera, ricoperta di pinoli e zucchero a velo.
Prepareremo la crema pasticcera in modo particolare unendo al latte bollente il composto di uova e zucchero che galleggerà e non andrà ad attaccarsi sul fondo del tegame.
Andremo ad utilizzare una teglia da 28 cm ideale per una torta consigliata per 10-12 persone.

Categoria: Torte

Per la pasta frolla:
300 g di farina 00
180 g di burro
150 g di zucchero
4 tuorli
1/2 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
1 scorza di limone
Per la crema pasticcera:
1 litro di latte
150 g di farina
300 g di zucchero
8 tuorli
1 scorza di limone a pezzi
Per la decorazione:
100 g di pinoli
zucchero a velo q.b.

Preparazione

Iniziamo dalla preparazione della pasta frolla: su un piano da lavoro disporre la farina a fontana, fare un buco in centro e porvi: il burro ammorbidito, i tuorli, lo zucchero e la vanillina [1]. Aggiungere un po' di scorza di limone grattugiata e un pizzico di sale [2].

Amalgamare il tutto fino ad ottenere un panetto [3]. Avvolgerlo con della pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per 40 minuti [4].

Prepariamo ora la crema pasticcera. Mettere sul fuoco un pentolino capiente, versare il latte con la stecca di vaniglia [5], aggiungere qualche pezzo scorza di limone [6] e portare ad ebollizione.

A parte, con l'aiuto di una planetaria (o delle fruste elettriche), montare i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere una crema bella bianca [7]. Aggiungere ora poco alla volta la farina setacciata [8].

Una volta giunto ad ebollizione il latte, spegnere il fuoco, eliminare la stecca di vaniglia e le scorze di limone. Aggiungere la crema di tuorli [9] e mescolare molto bene con l'aiuto di una frusta [10] evitando la formazione di grumi.

Dopo che la pasta frolla avrà riposato in frigo per il tempo necessario, dividerla in due parti, metterne una sulla spianatoia e stenderla con il mattarello fino ad ottenere un disco un poco più grande di una teglia da 28 cm (spessore di 3-4 mm) [11]. Con questo foderare la teglia precedentemente imburrata ricoprendo anche i bordi. Bucherellare poi il fondo con i rebbi di una forchetta [12].

Versare la crema pasticcera sulla teglia appena foderata con la frolla [13].
Prendere la parte restante della pasta sfoglia e stendera anch'essa fino a formare un disco grande esattamente come la teglia, ricoprire con questo la superficie della torta e facendo una leggera pressione con le mani fare aderire le due sfoglie. Sigillare il tutto per bene con i rebbi della forchetta [14].
E' importante che i due dischi di pasta frolla aderiscano perfettamente in modo da evitare la fuoriuscita del ripieno.

Ricoprire la superficie della torta con i pinoli [15] e cuocere in forno già caldo a 180° per circa 40 minuti. Per evitare che i pinoli si brucino durante la cottura è sufficiente metterli a bagno in acqua fredda.
A cottura ultimata, lasciare raffreddare la torta e ricoprire con lo zucchero a velo [16].

 

Consigli

Per rendere la torta della nonna più gustosa possiamo aggiungere al ripieno di crema pasticcera delle gocce di cioccolato fondente o anche una parte dei pinoli.

Vino da abbinare

Se gustata come dessert, possiamo accompagnarla con un vino ovviamente bianco, come un Frascati Cannellino, originario del Lazio, oppure un Albana di Romagna Dolce, proveniente dall'Emilia Romagna.

Ti è piaciuta la ricetta?