Torta con lemon curd


Photo credits:
Preparazione 60 min
Difficoltà Media
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Torta con lemon curd

Questa mattina un intenso aroma di limone ha inondato la nostra cucina: abbiamo appena sfornato la torta con lemon curd, soffice pan di Spagna farcito con la crema al limone più famosa d'Inghilterra.

La lemon curd, detta anche "lemon cheese" è una crema dalle origini anglosassoni consumata solitamente come dessert in una coppetta. Grazie alla sua consistenza compatta ma allo stesso tempo cremosa, viene usata molto spesso in pasticceria per farcire torte, biscotti, crostate, brioches, conferendo ai dolci un sapore fresco ed esotico. 

La nostra ricetta della lemon curd prevede la scorza e il succo di 3 limoni, e soprattutto l'utilizzo della fecola al posto della farina normale, il che rende la torta adatta anche ai celiaci o chi ha intolleranze al glutine. 

Abbiamo ricoperto la torta con granella di nocciole, ma in caso di intolleranze o altro, si può ovviamente omettere: il sapore delicato della torta non verrà compromesso. 

Accendete il forno e allacciate il grembiule! Ecco la nostra video ricetta!

Categoria: Dolci

Per il pan di spagna
4 uova
110 g di zucchero
150 g di fecola di patate
scorza grattugiata di 2 limoni
Per il lemon curd
succo e scorza di 3 limoni
3 uova intere
2 tuorli
220 g di zucchero
100 g di burro
30 g di fecola

Preparazione

Come fare la Torta con lemon curd

In una boule uniamo le uova e lo zucchero
2

In una boule uniamo le uova e lo zucchero [1] e montiamo per circa 5 minuti, fino a che il composto avrà raddoppiato il suo volume e avrà una consistenza cremosa e omogenea [2]. 

3
4

Uniamo la fecola di patate setacciata [3], la scorza di limone grattugiata [4]

5
6

 e amalgamiamo per bene gli ingredienti con l'aiuto di una spatola [5]. Imburriamo e cospargiamo di fecola una tortiera da 24 cm e trasferiamo il composto [6]. Cuociamo in forno ventilato a 180° per 25 minuti. A cottura ultimata, togliamo dal forno e lasciamo raffreddare completamente.

7
8

Prepariamo ora il lemon curd: in una boule poniamo 2 tuorli e 3 uova intere [7], montiamo per qualche secondo con l'aiuto di una frusta a mano [8].

9
10

In un'altra boule versiamo il succo di 3 limoni , la fecola di patate setacciata e la scorza grattugiata di 3 limoni [9], mescoliamo per qualche secondo [10]. 

11
12

Poniamo sul fuoco un pentolino in cui facciamo sciogliere il burro. Quando è completamente liquido, aggiungiamoci  lo zucchero, mescolando per qualche secondo [11], finchè anche quest'ultimo sarà sciolto. La consistenza dovrà essere cremosa. A  questo punto, tenendo il fornello basso, aggiungiamoci le uova precedentemente montate [12] 

13
14

e il composto di succo di limone, scorza e fecola. [13] L'unione delle uova e il succo di limone al composto di burro e zucchero deve essere fatto velocemente, continuando a mescolare, per evitare che le uova inizino a cuocere e quindi si formi una frittata. Cuociamo la crema a fuoco dolce finchè non si addensa [14]. 

15
16

Lasciamo raffreddare la crema e nel frattempo tagliamo in due dischi di uguale altezza il pan di spagna ormai raffreddatosi: spennelliamo la base con del latte [15], trasferiamo il lemon curd in una sac a poche e iniziamo a ricoprire la base della torta [16].

17
Aggiungiamo della granella a piacere

Ricomponiamo la torta con il disco di pan di spagna e cospargiamo il bordo con la crema rimasta [17]. Aggiungiamo della granella a piacere [18].

Cospargiamo di zucchero a velo

Cospargiamo di zucchero a velo. La nostra torta al lemon curd è pronta per essere mangiata! [19].

Consigli

Prima di tagliare il pan di spagna in due dischi è importante che sia completamente raffreddato. In caso contrario, potrebbe rompersi. 

In alternativa allo zucchero a velo, si possono fare delle decorazioni sulla superficie con l'aiuto di una sac a poche. Infatti il lemon curd avrà una consistenza abbastanza compatta, idonea quindi per decorazioni. 

Il lemon curd si può refrigerare!

Curiosità

Tra il XIX e XX secolo in Inghilterra, il lemon curd veniva consumato principalmente all'ora del tè, in alternativa alla marmellata.

Oggi in tutto il mondo esistono numerose varianti, come quella al lime, frutti di bosco,  mirtilli e così via.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 8, Media voti: 4