Semifreddo ai pistacchi

Il semifreddo ai pistacchi è un dolce al cucchiaio tipico della regione Sicilia.
E' molto più cremoso e delicato del gelato e soddisfa in pieno i palati più raffinati.
La croccantezza dei pistacchi e il loro sapore lievemente aromatico fanno di questo dessert una vera leccornia.
Per preparare in casa un semifreddo ai pistacchi degno dei grandi pasticcieri bastano pochi ingredient1i e tanta passione per le cose buone.

Ingredienti per 4 persone

- 4 uova intere
- 150 g di zucchero
- 80 g di zucchero di canna
- 500 ml di panna
- 300 g di pistacchi sgusciati
- 60 g di gocce di cioccolata
- 25 g di granella di mandorle
- 25 g di truciolidi cioccolata (fondente o al latte)
- un cucchiaio di brandy
Tempo di preparazione: 40 minuti (più il tempo di raffreddamento in frigorifero)
Difficoltà: media

Preparazione del semifreddo ai pistacchi

Ponete sul fuoco un pentolino di acqua, portate a bollore e tuffatevi 200 g di pistacchi.
Dopo un paio di minuti sgocciolateli, eliminate le pellicine e pestateli, possibilmente nel mortaio, insieme allo zucchero di canna aggiungendo man mano il brandy.
Separate gli albumi delle uova dai tuorli, montateli a neve ferma e teneteli da parte.
Sbattete i tuorli con lo zucchero semolato fino a quando il composto risulterà soffice, incorporatevi quindi il pesto di pistacchi e gli albumi montati prima.
Versate la panna in un contenitore dalle pareti alte e, servendovi dell'apposito frusta, lavoratela avendo cura di girare lo sbattitore seguendo lo stesso verso.
Servendovi di una spatola, incorporate delicatamente il composto di uova e pistacchi alla panna, aggiungete infine le gocce di cioccolata. Dividete la crema in quattro coppette aggiungendo di tanto in tanto un po' di pistacchi avanzati, precedentemente tritati grossolanamente. Coprite con la carta di alluminio e trasferite le coppette in frigo per 6/8 ore.
Prima di servire, completate la guarnizione con la granella di mandorle e qualche truciolo di cioccolata.

Vino per accompagnare

Il vino giusto per accompagnare il semifreddo ai pistacchi deve essere dolce e poco alcolico perché il suo gusto non deve prevalere sul sapore del dessert.
Optate quindi per un passito di Pantelleria, un vino bianco leggermente ambrato dal sapore avvolgente e molto gradevole.
Va benissimo anche una Malvasia, un vino bianco dolce e aromatico.
Entrambi vanno serviti freddi, la temperatura ideale è 8 gradi.
Gustato il vino in bicchieri a calice di media dimensione.

Suggerimenti utili

- Per conservare e ravvivare il colore verde dei pistacchi basta unire all'acqua in ebollizione un pizzico di sale fino.
- Per facilitare l'operazione di montatura della panna, raffreddate preventivamente gli attrezzi appositi (contenitore e frusta) e la stessa panna liquida.
- Considerato che la panna vi servirà per preparare un semifreddo, meglio non montarla troppo, la consistenza giusta è data dalla panna semi-montata che risulta ancora morbida e spumosa.

Ti è piaciuta la ricetta?