Sarde a beccafico

Preparazione 40 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Un secondo piatto della tradizione siciliana, inserito anche nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani, è quello delle sarde al beccafico: piccoli involtini di pesce con un ripieno di capperi, uvetta e mollica di pane.

Una ricetta davvero saporita che appartiene alla tradizione popolare ma, che oggi viene preparata anche nelle occasioni speciali, spesso servita come ricco antipasto.

Preparare le sarde a beccafico è davvero semplice, cosa aspetti a provare?
Non perdere la nostra ricetta e i consigli su come abbinare questo piatto.

Categoria: Ricette di Pesce

1 kg di sarde
200 g di capperi
200 g di uvetta
2 scalogni
succo di un limone
200 g di mollica di pane
q.b. olio extra vergine d'oliva
q.b. sale e pepe
q.b. foglie d'alloro

Preparazione

Come fare le Sarde a beccafico

Il primo passaggio fondamentale per la realizzazione di questo piatto consiste nel preparare le sarde: queste devono essere prima lavate e successivamente private della testa e delle interiora. Apriamo a metà le sarde, eliminiamo la lisca interna e lasciamole riposare su un tagliere mentre ci occupiano degli altri ingredienti.

In due recipienti d'acqua di medie dimensioni mettiamo rispettivamente i capperi e l'uvetta a riposare per circa venti minuti e nel frattempo puliamo lo scalogno, rimuovendo la buccia e tritandolo abbastanza finemente.

Sbricioliamo la mollica del pane e tritiamo sia i capperi che l'uvetta dopo averli scolati e asciugati; uniamo il trito a quattro sarde, e mettiamo il tutto a rosolare con l'olio d'oliva per circa 10 minuti, stando attenti a mescolare per farsì che il ripieno diventi bello dorato ma non si bruci.

Quando è pronto disponiamo il ripieno sulle sarde, suddividendolo in parti uguali; dopodichè arrotoliamo le sarde, creando una sorta di involtino, lasciando fuori solo il codino e chiudendo con uno stecchino.
Disponiamo gli involtini su una teglia rivestita con carta da forno, bagniamo con il succo di limone e, a piacere, aggiungiamo qualche foglia di alloro per dare un sapore maggiormente deciso e gustoso al piatto. 

Cuociamo le sarde in forno a 180° per circa venti minuti, e prima di servire facciamo intiepidire. Ecco le nostre sarde a beccafico sono pronte per essere gustate.

Consigli

Per creare un menù tipicamente siciliano ideale per i grandi eventi, si può scegliere come primo piatto un risotto al nero di seppia, poi, a seguire, le nostre sarde a beccafico.

Vino da abbinare

Ottimo l'abbinamento con un vino bianco secco oppure un rosato frizzante.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4