Risotto allo zafferano (ricetta calabrese)

Chi ha detto che il Risotto allo zafferano è solo milanese? Sarebbe come dire che i bucatini alla norma sono solo siciliani e gli spaghetti alle vongole solo di Taranto. E' vero invece che lo zafferano è il principale ingrediente del risotto alla milanese. Lo zafferano è una spezia di origine orientale ricavata dai pistilli del Crocus Sativum.
In Italia ci sono coltivazioni in Sardegna e in Abruzzo. Lo zafferano viene considerato un toccasana: pare che sia in grado di contrastare l'invecchiamento della pelle, favorire la digestione, abbassare la pressione e ridurre il colesterolo. In cucina si usa per condire il pesce, per la Bouillabaisse e ovviamente per il risotto allo zafferano.
Paese che vai risotto che trovi.
Il "risotto giallo" in Italia è conosciuto un po' ovunque.
Se a Milano si fa con il burro ed il midollo di bue, altrove si fa con l'olio e altri sapori e ingredienti.
Ne esistono versioni con i funghi, gli scampi e perfino i frutti di mare. Ne ho assaggiato uno buonissimo in Calabria. Ecco la ricetta:
Ingredienti: per 4/5 persone
Riso per risotti (Carnaroli) g 350
1 Bustina di zafferano
Olio extravergine di oliva 3 cucchiai
1 bicchiere di vino bianco (Passito di Bivongi)
Mezza cipolla rossa di Tropea tritata finemente
1 litro di brodo
40/50 g di salsiccia non piccante sbriciolata
1/2 carota tritata finemente
100 g di Grana Padano grattugiato e 70 g caciocavallo silano a dadini
Tempo di preparazione 10 minuti.
Tempo di cottura: 20 minuti.
Grado di difficoltà: medio
Procedere così:
In una pentola abbastanza profonda e col fondo spesso per distribuire uniformemente il calore, versare l'olio, la cipolla e la carota tritata finemente e la salsiccia sbriciolata.
Fare appassire il tutto a fuoco lento.
Poi alzare la fiamma e sfumare il tutto col vino bianco e subito versare il riso e farlo rosolare a fuoco vivo per qualche minuto quindi abbassare la fiamma, versare un mestolo di brodo e cuocere il riso a fuoco lento bagnandolo di volta in volta con un mestolo di brodo.
A metà cottura circa, versare i 3/4 zafferano disciolto in mezzo bicchiere di brodo e continuare a cuocere sempre mescolando e aggiungendo brodo.
Alla fine della cottura, 20 minuti circa, versare i formaggi e mantecare ben bene.
Potete utilizzare il restante zafferano per fare dei bei bei disegni colandolo a filo sopra il risotto o direttamente sul piatto bianco.
Il risotto allo zafferano si serve ben caldo e andrebbe sempre accompagnato con del vino bianco leggero e secco servito fresco.

Ti è piaciuta la ricetta?