Risotto al radicchio

Preparazione 25 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Il risotto al radicchio è un primo piatto tipicamente invernale di origini venete. Per ottenere un risotto degno di questo nome occorre scegliere ingredienti di prima qualità, come il radicchio tardivo di Treviso e un riso Carnaroli o Vialone Nano.
Vediamo allora quali sono gli ingredienti e come procedere per preparare il risotto al radicchio.

Categoria: Risotti

320 g di riso Carnaroli o Vialone Nano
400 g di radicchio tardivo di Treviso
1 scalogno
brodo vegetale q.b
100 g d grana grattugiato
1 bicchiere di vino rosso
olio extravergine d'oliva
sale e pepe

Preparazione

Preparate un brodo vegetale con sedano, carota, cipolla e una patata; una volta pronto filtratelo e tenetelo al caldo.

Prendete il radicchio, lavatelo e tagliatelo a listarelle sottili, dopodiché, tenetelo in ammollo in acqua fredda in modo da perdere un po' del suo amarognolo.
In una padella a bordi bassi, adatta per la cottura dei risotti, versate 5 o 6 cucchiai d'olio extravergine d'oliva e lo scalogno tritato molto finemente; mettete sul fuoco e fate soffriggere a fuoco molto lento finché lo scalogno non diventa trasparente. Se preferite, potete sostituire l'olio d'oliva con 60 gr di burro.

Aggiungete il radicchio e fate cuocere per alcuni minuti; unite anche il riso e fate tostare a fuoco vivace per 3-4 minuti, avendo cura di mescolare di continuo. La tostatura è un'operzione fondamentale che serve per far tenere la cottura al riso. 

Versate il vino rosso e fate sfumare; abbassate la fiamma e iniziate ad aggiungere poco brodo alla volta, aggiungendone dell'altro solo quando il riso si sta asciugando troppo. In questo modo eviterete di ritrovarvi con un risotto troppo liquido.
Regolate di sale e pepe e portate a cottura.

Per un risotto fatto a regola d'arte, la cottura deve avvenire lentamente e mescolando spesso per evitare che si attacchi al fondo della pentola. Il tempo di cottura del risotto dipenderà dal tipo di riso che avete scelto.
Una volta cotto, assaggiate se va bene di sale e toglietelo dal fuoco; mantecate con il grana grattugiato e fate riposare il risotto al radicchio per alcuni minuti prima di servire.
A seconda dei gusti personali, potete aggiungere alla mantecatura 2 cucchiai di burro.

Consigli

Se volete dare una nota in più al vostro risotto al radicchio, vi consigliamo di aggiungere al soffritto di scalogno, 50 g di speck in modo da donarli quel gusto di affumicato che si sposa perfettamente con il riso e il radicchio; un'altra variante e quella di aggiungere alla mantecatura della scamorza affumicata o del gorgonzola.

Vino da abbinare

L'abbinamento del vino al risotto al radicchio non è dei più semplici, questo perché nello stesso piatto si incontra il gusto dolce del riso con quello amarognolo del radicchio. L'abbinamento ideale sarebbe con un Valpolicella Superiore, servito a temperatura ambiente.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!