Rimettersi in forma dopo le feste

Come ogni anno dopo le festività natalizie ci ritroviamo con qualche chilo in più.
Impossibile rinunciare ai dolci tipici, alle focacce, alle cene con parenti ed amici e poi c'è il tempo libero, che in estate si passa al mare o a fare lunghe passeggiate e invece in inverno si trascorre davanti alla tv a sgranocchiare patatine o dolcetti.
Come fare a eliminare i chili di troppo accumulati durante queste vacanze?

Cominciamo subito con un'alimentazione più sana e varia, atteniamoci alle regole della cucina mediterranea e otterremo di sicuro dei buoni risultati.
La pazienza però è un elemento fondamentale delle diete, infatti se il peso in eccesso arriva velocemente, è invece molto più lento il processo inverso.

Cominciamo subito con eliminare i liquidi in eccesso, cosa che potremo ottenere bevendo molto più del solito durante la giornata, soprattutto a stomaco vuoto e la mattina.
Al risveglio prima di fare colazione, beviamo uno o due bicchieri di acqua a temperatura ambiente e non gasata, dopo circa 10 minuti possiamo dedicarci alla colazione che può anche assecondare i nostri gusti.
E' importante ricordare che la colazione è l'unico pasto della giornata che viene bruciato subito e interamente, perché ingeriamo degli alimenti dopo molte ore di digiuno e quindi il nostro organismo li smaltisce velocemente.
Questo non vuol dire che dobbiamo eccedere, ma sicuramente possiamo gustare un classico cappuccino con un cornetto o una brioche, preferibilmente senza farcitura, oppure un caffè e latte con 3 fette biscottate spalmate di marmellata o miele.

Importante è fare uno spuntino a metà mattina e metà pomeriggio, per evitare di sedersi a tavola per i pasti principali, con un grande appetito, intramezzandoli con dei piccoli spuntini a base di frutta o di yogurt, riusciremo a pranzare o cenare tranquillamente diminuendo le porzioni e non alzarci da tavola con ancora la sensazione di fame.

A pranzo e a cena l'ideale è mangiare una piccola quantità di carboidrati (pasta, riso, patate), 60 g circa per le donne e 80 g per gli uomini, conditi ovviamente in maniera semplice, come ad esempio con il pomodoro, con delle verdure o anche con un filo d'olio e del formaggio grattugiato. Se queste porzioni non dovessero soddisfarvi, la pasta o il riso possono essere inseriti nelle minestre o accanto ai legumi, grazie ai liquidi contenuti nelle minestre infatti, ci sentiremo più sazi rispetto a quando ingeriamo della pasta asciutta.
Se non utilizziamo i legumi, una corretta alimentazione prevede durante i pasti principali anche le proteine, per cui aggiungiamo fra le pietanze del pranzo e della cena della carne rossa magra o della carne bianca, oppure optiamo per del pesce, preferibilmente azzurro che contiene omega 3, utilissimo a mantenere elastica la nostra pelle in un periodo di dimagramento.
Le porzioni di carne o pollo dovrebbero essere intorno ai 120 g, quelle del pesce possono aumentare fino a 200 g.
Queste pietanze devono sempre essere cotte in maniera semplice e naturale, come al vapore, al forno o alla piastra e vanno accompagnate con delle verdure cotte o crude e un cucchiaino d'olio, ovviamente a crudo.

Ti è piaciuta la ricetta?