Polpettone di verdure

Polpettone di verdure
Photo credits: Sugar and Ink
Preparazione 70 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Il polpettone di verdure può essere considerato un piatto low cost, veloce da realizzare e facile da preparare.
E' una valida alternativa, specialmente per i vegetariani, al polpettone di carne e si prepara in poco tempo.
Naturalmente gli ingredienti possono essere scelti a seconda dei gusti personali: i fagiolini possono essere sostituiti dal mais, dal sedano o addirittura dall'insalata, mentre possono rappresentare delle alternative gustose anche i carciofi, i cardi o le melanzane... dipende solo dai gusti personali.

3 carote
400 g di fagiolini
1 spicchio di aglio
1/2 cucchiaino di noce moscata grattugiata
300 g di patate
150 g di parmigiano reggiano o pecorino grattugiato
3 zucchine
3 uova
3 cucchiaini di prezzemolo
1/2 cucchiaino di pepe
2 porri
1/2 cipolla
4 cucchiai di pane grattato
1 dl di olio di semi di arachidi

Preparazione

Prima di iniziare, è necessario, naturalmente, pulire le verdure: peliamo la carote e le patate, puliamo la cipolla e i porri, laviamo le zucchine.
Le patate andranno messe in acqua salta a lessare (è possibile, in realtà, metterle a lessare con tutta la buccia, avendo cura, però, di lavarle prima) per tre quarti d'ora circa.
Una volta terminata la cottura, andranno passate nello schiacciapatate.
Anche le altre verdure devono essere messe a lessare in acqua salata: in questo caso, l'accorgimento da tenere al termine della cottura consiste nell'asciugarle con molta attenzione, per evitare che rilascino acqua (cosa sgradevole durante la frittura).
Le patate schiacciate vanno mescolate alle verdure lesse, insieme con il formaggio grattugiato, l'aglio (già pulito e schiacciato), la cipolla tagliata a fette grossolane, due uova intere e un rosso, la noce moscata, pepe quanto basta, sale quanto basta e il prezzemolo (a sua volta già lavato, asciugato e tritato).
Gli ingredienti vanno amalgamati con cura, fino a realizzare un composto che possa essere lavorato con le mani e al tempo stesso compatto, per evitare che si rompa: nel caso in cui la consistenza risulti troppo molle o appiccicosa, nulla vieta di aggiungere del pane grattugiato per rinsaldare il composto.
A questo punto, posizioniamo il tutto su una spianatoia, e creiamo la forma del polpettone (lunga, in maniera che la cottura all'interno sia omogenea). Spennelliamo il polpettone con il bianco dell'uovo in precedenza sbattuto. Ora ripassiamo il composto nel pan grattato, e mettiamo a friggere in olio bollente, girandolo un paio di volte sui due lati.
Una volta terminata la frittura, il polpettone va posizionato su un foglio di carta assorbente per fargli perdere tutto l'olio in eccesso.
A questo punto possiamo servirlo ancora caldo, o in alternativa passarlo nel forno: in questo secondo caso, la cottura non dovrà durare più di quindici minuti (a 180°, in forno già riscaldato).

Ti è piaciuta la ricetta?