Pollo al curry


Photo credits:
Preparazione 30 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Pollo al curry

Uno dei piatti tipici della cucina indiana è il pollo al curry, che prende il suo nome dal mix di spezie (Curry, appunto), tra cui compaiono pepe nero o bianco, cumino, coriandolo, cannella, curcuma, sale, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata e una punta di peperoncino.

Per un secondo speziato, sano e salutare, il curry viene preparato insieme al petto di pollo, una carne bianca ricca di proteine.

Siete pronti per volare in India lasciandovi avvolgere da profumi orientali?
Provate la nostra variante di pollo al curry, arricchito da mele e peperoni e magari accompagnato da del riso basmati bollito.

Categoria: Secondi

800 g di petto di pollo
1 cipolla
1 carota
2 mele
olio extravergine d'oliva
2 cucchiai di curry
q.b. brodo vegetale
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 peperone
q.b. sale

Preparazione

Tagliate il petto di pollo a tocchetti non troppo piccoli.
In una capiente pentola riscaldate abbondante olio extravergine di oliva fate soffriggere la cipolla affettata sottile [1].
Unite il petto di pollo [2] e fate rosolare per bene per qualche minuto.


Unite la carota tagliata a julienne [3] e il vino bianco. Mescolare e fare sfumare per bene [4].

Aggiungete ora il curry [5], amalgamate bene e unite anche il peperone tagliato a tocchetti [6].

A questo punto aggiungete le mele tagliate a cubetti [7], un pizzico di sale e qualche mestolo di brodo vegetale [8].
Fate cuocere a fiamma vivace per 15 minuti circa allungando con dell'altro brodo vegetale in caso di bisogno.

Spegnete la fiamma e versate il contenuto della padella in un capace vassoio da portata, servite in tavola ben caldo.

Consigli

Se vi piace stupire i vostri ospiti potete dare un tocco personale alla ricetta decorando il vassoio di pollo al curry con alcune lamelle di scorza di limone e di arancia.

La tradizione indiana vuole che questa pietanza venga servita insieme a del riso bollito.

Vino da abbinare

Accompagnate con un buon vino bianco fermo: si consiglia un Sauvignon o un Bianco d'Alcamo, servito fresco in bicchieri a calice.

Curiosità

Non esiste una ricetta univoca per il curry: ogni paese lo prepara con le proprie varianti.

Oltre ad insaporire tanti piatti a base di carne, pesce e verdure, ha proprietà benefiche eccezionali. Il curry ha proprietà disinfettanti, antinfiammatorie e antiossidanti, regola il metabolismo e aiuta a bruciare i grassi. 
 

Ti è piaciuta la ricetta?