Plumcake alle ciliegie

Preparazione - min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Estate, tempo di ciliegie. Quale migliore occasione per preparare un dolce con questi golosi frutti rossi? La ricetta che vogliamo proporvi oggi è quella del "plumcake alle ciliegie", una versione più ricca rispetto alla versione classica.
Si stratta di una preparazione facile che non richiede particolare manualità.

Categoria: Torte

350 g di ciliegie non troppo mature
200 g di farina bianca 00
180 g di burro o margarina
50 g di fecola di patate
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
3 uova
180 g di zucchero
q.b. salev
q.b. zucchero a velo

Preparazione

In una terrina capiente lavoriamo il burro o la margarina precedentemente ammorbiditi con lo zucchero. Potremo utilizzare la frusta a mano o, per comodità, quella elettrica.
Continuando a sbattere, aggiungiamo una ad una le uova intere, un pizzico di sale e la bustina di vanillina.
Amalgamiamo per bene fino ad ottenere una crema morbida.
In un'altra terrina prepariamo la farina, il lievito e la fecola di patate mescolando con un cucchiaio e poi procediamo ad incorporarli nella nostra crema.
Passiamo ora alla preparazione delle ciliegie: prima di essere messe nel dolce devono essere lavate per bene e denocciolate. L'operazione è semplice, basta solo incidere lateralmente le due metà senza aprire del tutto la ciliegia. Mettiamole in un sacchetto per alimenti, aggiungiamo un cucchiaio di farina ed agitiamo finchè i frutti non ne saranno ricoperti.
Prendiamo il nostro stampo da plumcake (va bene anche uno di quelli in silicone) e dopo averlo imburrato rivestiamolo con della carta da forno.
Versiamo metà composto e livelliamo con una spatola e poi uniamo una metà delle ciliegie infarinate facendole affondare leggermente.
Aggiungiamo la restante crema e terminiamo con le ciliegie avanzate.
Passiamo il nostro plumcake nel forno già caldo a 160° per un'ora avendo cura, però, di controllare ogni tanto. I tempi di cottura, infatti, potrebbero variare a seconda della potenza del forno. Ognuno di voi conosce il proprio strumento e si potrà regolare di conseguenza diminuendo o aumentando il tempo di cottura di 5 o 10 minuti al massimo.
In ogni caso, facciamo la classica prova stecchino infilandolo al centro del dolce: se ne uscirà pulito significa che il nostro plumcake è pronto, se al contrario porta con sè delle briciole appiccicose è necessario lasciare il dolce ancora qualche minuto in cottura.
Una volta estratto dal forno, lasciamo raffreddare a temperatura ambiente prima di rimuovere lo stampo. Procediamo poi a capovolgerlo avendo cura che non si spacchi, deve presentarsi come una mattonella ben composta.
Prima di servirlo lo possiamo spolverizzare con dello zucchero a velo aiutandoci con un colino per avere una decorazione uniforme.

Un consiglio

Per i più golosi, un'idea aggiuntiva è quella di far sciogliere a bagnomaria o nel microonde del cioccolato fondente ed utilizzarlo come salsa di accompagnamento.
Un'idea semplice per un dolce che può essere portato in tavola per la merenda dei bambini o alla fine di un pranzo con ospiti.

Vino da abbinare

Come vino consigliamo un Malvasia amabile o un Sangue di Giuda. Due rossi d'eccezione che ben si sposano con questa ricetta e sono indicati per esaltare il gusto del nostro plumcake senza coprirne la freschezza.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!