Pesto di peperoni e mandorle

Preparazione 50 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Il pesto di peperoni e mandorle è un condimento davvero gustoso e facile da preparare, dal sapore deciso e con tutti i profumi tipici della cucina mediterranea.
Il suo colore arancio vivace è un toccasana per gli occhi, porta immediatamente in tavola una nota allegra e particolarmente estiva.

È un'ottima alternativa al pesto alla genovese, da realizzare con ortaggi di stagione e tanto basilico fresco.
Perfetto per condire la pasta o da gustare su fette di pane casereccio per un antipasto fresco e genuino.

Scopriamo insieme come realizzare il pesto di peperoni e mandorle!

Categoria: Sughi e Condimenti

1 peperone rosso
1 peperone giallo
50 g di mandorle pelate
1 spicchio di aglio
10 foglie di basilico fresco
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
q.b. sale

Preparazione

Prima di tutto, prendiamo i peperoni e laviamoli accuratamente sotto l'acqua corrente, in modo da eliminare eventuali impurità e residui terrosi. Dopo averli asciugati con un foglio di carta assorbente, posizioniamoli in una pirofila oliata e cuociamoli in forno per 40 minuti a 180°.
In alternativa, li possiamo cuocere alla griglia.

Una volta che si saranno raffreddati, togliamo la pelle e puliamoli dai semi e dalla parte bianca che potrebbe essere amara e poco digeribile.
Poi tagliamoli a fettine sottili e mettiamoli dentro al contenitore del frullatore.

Aggiungiamo l'aglio privato del germoglio verde che può risultare indigesto, uniamo l'olio evo, il formaggio grattugiato, le foglie di basilico lavate e asciugate e le mandorle. Saliamo e tritiamo finché non avremo ottenuto la consistenza di una crema omogenea e abbastanza densa.

Il pesto di peperoni e mandorle è pronto per essere utilizzato subito oppure conservato.

Consigli

In alternativa delle mandorle, possiamo utilizzare dei pinoli.

Il pesto di peperoni e mandorle è perfetto sulla pasta, basterà solo riscaldarlo leggermente o aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura salata per emulsionare la crema.

Per rendere il pesto ancora più saporito e appetitoso, possiamo aggiungere del formaggio pecorino stagionato, del caprino o una noce di ricotta salata.

Il condimento può essere conservato in frigorifero per qualche giorno, oppure conservato dentro agli appositi barattoli con chiusura ermetica, sterilizzati e sigillati, in un luogo buio e asciutto, come fosse una conserva.

 

Per quale occasione

Perfetto per condire la pasta per un pranzo estivo e leggero oppure molto buono anche spalmato direttamente su delle bruschette, su del pane caldo raffermo, sulle frise pugliesi (delle ciambelle di pane biscottato), su dei crostini, per un aperitivo stuzzicante e molto veloce.

Vino da abbinare

Ottimo l'abbinamento con un vino aromatico come il Marsala, oppure con un vino bianco siciliano, un Sur Sur delle uve Grillo.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4