Pasta e ceci

Preparazione 150 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

La pasta con i ceci è da sempre una delle minestre più umili che possano esistere, preparata con ingredienti semplici e facili da reperire, è dotata al contempo di un gusto molto saporito.
Scopri altre idee per cucinare i ceci.

Categoria: Primi

300 g di ceci secchi
60 g di pancetta affumicata
1/2 cipolla
250 grammi di ditalini rigati o maccheroncelli
1 bicchiere di olio extra vergine di oliva
4 pomodori pelati
1 spicchio di aglio
1 rametto di rosmarino
q.b. salvia
1 ciuffo di prezzemolo
q.b. sale
q.b. pepe

Preparazione

La preparazione inizia il giorno prima lasciando ammorbidire i ceci in acqua tiepida per una notte dopo averli lavati accuratamente per eliminare eventuali residui di terra o sassolini.
Tagliare la cipolla molto sottile e farla soffriggere in quattro cucchiai di olio insieme alla pancetta tagliata a cubetti, nel frattempo bisogna tritare la salvia, il rosmarino, il prezzemolo e l'aglio, unire il battuto al soffritto, lasciarlo cuocere qualche minuto e quando il tutto sarà dorato aggiungere la polpa di pomodoro tagliata a pezzetti.
Sciacquare più volte i ceci ed aggiungerli al composto, aggiungere circa due litri di acqua fredda, salare e portare ad ebollizione.
Lasciar cuocere il tutto a pentola coperta per circa due ore, se l'acqua dovesse asciugarsi troppo, aggiungere acqua calda quando necessario.
Prima delle due ore si può verificare la cottura dei ceci, quando risultano teneri sono pronti, altrimenti bisogna continuare la cottura.
Quando i ceci saranno pronti bisogna buttare la pasta, cuocere secondo il tempo riportato sulla confezione e controllare di sale. A cottura ultimata aggiungere il pepe ed un filo di olio a crudo.

Consigli

Per rendere i ceci più teneri si può aggiungere un pizzico di bicarbonato in acqua durante la notte, si può sostituire la cipolla con uno scalogno per dare un tocco più delicato e dolce al piatto o sostituire la pancetta con una salsiccia sbriciolata.
Inoltre, si può accompagnare la pasta con dei crostini di pane tostato disposti sul fondo del piatto e spolverare con una manciata di parmigiano grattugiato.

Vino da abbinare

Per questo piatto si possono abbinare sia dei vini rossi che bianchi, per la prima categoria si può scegliere tra il Montecarlo dal sapore asciutto e vellutato con odore intenso, oppure un Nardò Rosso dall'odore vinoso con sapore vellutato e leggermente amarognolo, oppure ancora un Valpolicella Classico caratterizzato dal gusto corposo, pieno e dal profumo intenso con un retrogusto di mandorle amare.
Per i vini bianchi, invece, si può optare per l'Erbaluce di Caluso, denominato anche Caluso, dall'odore fine e caratteristico, con sapore fresco, secco e caratteristico, oppure un Bolgheri molto delicato nell'odore e secco al palato.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!