Passatelli in brodo

Preparazione 10 min
Difficoltà Facile
Porzioni 2
Costo Basso

Presentazione

I passatelli in brodo sono una ricetta tipica del nostro bel paese, in particolare della Romagna ma anche molto apprezzati nella zona di Pesaro-Urbino, che fa riscoprire al nostro palato gli antichi sapori di una volta.
I passatelli non sono altro che spaghettoni piccoli e tozzi, ruvidi al tatto, che si preparano con uovo, grana, pane grattugiato e scorza di limone.
Il procedimento è
abbastanza veloce, una volta era il piatto della domenica, quando non si aveva tempo di fare i tortellini o la pasta fresca a mano. E' possibile prepararli in anticipo e lasciarli riposare in un vassoio, ma è preferibile impastarli e cuocerli sul momento per evitare che si asciughino troppo.
L'impasto va fatto con le mani, l'unico strumento davvero preciso per sentire la consistenza dell'impasto e ottenere il risultato ottimale.

Ma vediamo nel dettaglio come fare i passatelli in brodo.

Categoria: Primi

65 g (+ 20 g di riserva) di pane grattugiato
65 g di formaggio grana grattugiato
2 uova medie
una grattugiata di noce moscata
scorza grattugiata di limone
un pizzico di sale
un pizzico di pepe
750 ml brodo vegetale o di brodo di carne a seconda del proprio gusto

Preparazione

La preparazione di questo piatto è piuttosto semplice, e non richiede più di 10 minuti tra impasto e cottura.
In una ciotola versare il pane grattugiato e il grana, mescolare bene e aggiungere una per volta le uova intere, aggiustando di sale e pepe.

Grattugiare mezza noce moscata e la scorza di un limone, mescolare bene impastando con le mani.
Se l'impasto risultasse troppo duro si può diluire con un goccio di latte o viceversa, se risultasse troppo molle, si può aggiungere del pane grattugiato, in ogni caso mai riporlo in frigo.

Anche utilizzando sempre gli stessi ingredienti, l'impasto non avrà mai la stessa consistenza. Questo dipende dalla grandezza della uova, dalla grana del pane e anche da quella del formaggio.

In ogni caso la consistenza giusta è quella tipica della pasta fresca. Mettere a questo punto il brodo sul fuoco e una volta raggiunto il bollore, inserire il composto per i passatelli in uno schiacciapatate a fori larghi versandolo direttamente nel brodo stesso.

Con l'aiuto di un coltello, tagliare tanti piccoli spaghettoni della lunghezza all'incirca di 4-5 cm. La cottura durerà non più di due minuti, quando cioè i passatelli torneranno a galla.

Servire bollenti con un'abbondante spolverata di parmigiano. Il miglior modo per portare a tavola questo piatto è nella classica zuppiera in ceramica, utilizzando delle terrine a fondo cupo, piuttosto larghe.

Vino da abbinare

Dato il sapore deciso di questo piatto, va abbinato a vini con struttura calda e morbida, di buona persistenza aromatica, come ad esempio il Verdicchio di Jesi, Il Bianchello del Metauro o il vino dei Colli Pesaresi.
Se si abbina un secondo piatto strutturato, come l'arrosto ad esempio che ha un sapore deciso, la scelta migliore cade sul rosso, un buon Montepulciano, magari un Rosso Conero Docg.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!