Marmellata di susine

Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

La marmellata di susine è ottima per realizzare torte e dolci che prevedono l'aggiunta di qualche cucchiaio di marmellata.

Potete preparare una bella scorta di barattoli per la stagione invernale in modo da avere sempre pronta una deliziosa marmellata per la prima colazione o per la merende dei vostri bambini.

L'unico accorgimento che dovete usare affinché la confettura rimanga integra e non si perda è la pulizia e la sterilizzazione dei barattoli che è estremamente importante per una buona conservazione.

Categoria: Marmellate

1 kg di susine
400 g di zucchero semolato
1 limone non trattato

Preparazione

Come fare la Marmellata di susine

Cominciate a sterilizzare i barattoli (insieme ai coperchi non avvitati) facendoli bollire coperti di acqua dentro ad una pentola per 30 minuti .
Quando l'acqua sarà tiepida, estraeteli dalla pentola ed asciugateli molto bene e poi poneteli capovolti su di un canovaccio di cotone.

Lavate benissimo il limone non trattato.
Con un coltellino affilato privatelo della buccia facendo attenzione a non tagliare anche la parte bianca dell'agrume che è amara.
Tenete da parte la buccia.

Spremete il limone e filtratelo con un colino eliminando semi e polpa.

Lavate le susine e mettetele a colare in un colapasta. Asciugatele perfettamente con della carta assorbente e denocciolatele lasciando cadere il succo dei frutti in una ciotola capiente. Riducetele infine in pezzetti piccoli.

Procuratevi una pentola alta di acciaio inox con fondo antiaderente.
Trasferte le susine a pezzi nella pentola, aggiungete lo zucchero ed il succo di limone e con un cucchiaio di legno mescolate bene.

Accendete la fiamma viva sotto il fornello e mantenetela così per 20 minuti, vedrete che il succo comincerà ad evaporare.
Dopo tale tempo abbassate la fiamma ed aggiungete la scorza del limone.
Mescolate di tanto in tanto per non fare attaccare il composto al fondo della pentola.
Procedete così per altri 25-30 minuti.

A questo punto la marmellata dovrebbe essere pronta.
Per accertarvi che la confettura sia al punto giusto per poterla invasare, fate la prova del piattino: prendete un cucchiaio di marmellata e ponetela al centro del piatto e poi inclinatelo, se la marmellata stenta a scendere verso la fine del piatto, vuol dire che è pronta.
Se invece, risulta ancora troppo liquida, procedete a cuocerla a fiamma dolce ancora per qualche minuto.

Non dimenticate di togliere dal composto la buccia del limone.
Prendete i vasetti e riempiteli fino all'orlo, chiudeteli ermeticamente ed infine capovolgeteli.
Pulite eventuali sbavature esterne di marmellata con una pezzuola umida e lasciate che la marmellata si intiepidisca.
Collocate adesso i vasetti in un posto asciutto e lontano da fonti di calore.

La marmellata si mantiene per circa un anno ma quando aprite il barattolo, abbiate l'accortezza di riporlo in frigo per evitare la formazione di dannose muffe.

Consigli

E' ottima spalmata su fette di pane imburrate, su fette di pan carrè, su fettine di pane tostato o su fette biscottate.

Servitela con del succo di frutta durante la prima colazione o la merenda dei vostri bambini.

Se volete potete preparare crostate o dolci che richiedono l'aggiunta di qualche cucchiaio di marmellata nell'impasto.
Molte volte anche nei ciambelloni, potete aggiungere un paio di cucchiai di questa confettura, per donare loro un meraviglioso aroma ed un inconfondibile gusto.

Potete usare la marmellata anche per realizzare i muffin in maniera diversa e più gustosa.
Se servite i dolci con la marmellata di susine come dessert, abbinateli con un bicchiere di Lambrusco fresco o vino dolce rosso e frizzantino.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!