Marmellata di limoni con il Bimby

Preparazione 80 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

La marmellata limoni è particolarmente indicata per chi ama i sapori un po' aspri.
Grazie quest'ottima e dolce conserva è possibile assaggiare il netto contrasto tra dolce e aspro.
E' una delle ricette più buone da preparare a casa, soprattutto se si ha a disposizione il Bimby e gli straordinari limoni della Costiera Amalfitana.

Categoria: Marmellate

1 kg di limoni preferibilmente non trattati
700 g di zucchero

Preparazione

Cominciamo lavando accuratamente i limoni sotto acqua corrente, privandoli di eventuali impurità e residui di terra.
Tagliamo a vivo questi ottimi agrumi, ovvero priviamoli della buccia e della parte bianca che circonda la polpa.
Tagliamo in fettine molto sottili i limoni pelati e inseriamoli nel boccale.
Azioniamo il Bimby per 30 minuti, a 100° e velocità 1 aggiungendo lo zucchero.
Successivamente procediamo con la modalità "addensa".
Il Bimby dovrà essere impostato per lavorare per 30 minuti a temperatura Varoma, a velocità 1.
Nello stesso tempo è necessario sterilizzare dei vasetti di vetro, muniti di un tappo che permetta la chiusura ermetica del contenitore.
In una capiente pentola contenente acqua fredda immergiamo i vasetti di vetro e i tappi e a fuoco alto cominciamo a riscaldare l'acqua.
Portiamo ad ebollizione e lasciamo sterilizzare i vasetti ed i coperchi per almeno venti minuti.
Con delle pinze da cucina pulite, adagiamo i vasetti ed i coperchi capovolti su un panno asciutto pulito, così che possano perdere l'acqua in eccesso.
Non preoccupiamoci se il vetro è diventato opaco a causa dell'accumulo di calcare, la cosa importante, per evitare che si sviluppi il botulino, mortale per l'uomo, è che i barattoli siano perfettamente sterilizzati ed il sottovuoto preparato con cura.
Versare la marmellata riempiendo completamente i vasetti, che provvediamo poi a richiudere energicamente ed ermeticamente.
Il consiglio è di prestare molta attenzione e di usare dei guanti da cucina o delle presine perché i contenitori saranno bollenti.
Una volta richiusi, i vasetti andranno capovolti e lasciati raffreddare in questa posizione per almeno ventiquattro ore.

Consigli

Prima di riporre in luogo fresco ed asciutto la conserva verificare che il sottovuoto sia riuscito.
Basta premere su ogni singolo tappo e verificare che non si senta il suono "click".
Nel caso in cui il sottovuoto non dovesse essere riuscito, la marmellata va consumata entro pochi giorni. A questo punto non resta che aprire, spalmare e mangiare.

Il modo migliore per iniziare la giornata è con una prima colazione equilibrata e completa.
Per questa ragione si consiglia di utilizzare la marmellata spalmandola su qualche fetta di pane o su qualche fetta biscottata, accompagnando con un buon caffellatte ed un frutto di stagione.
Il consiglio inoltre è quello di servire questa gustosa conserva al limone, durante un brunch o durante uno spuntino pomeridiano, su biscottini aromatizzati alla vaniglia. La combinazione di questi due ingredienti lascerà piacevolmente sorpresi i vostri ospiti.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!