Liquore di melograno

Preparazione 40 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Da settembre in poi è il periodo migliore per consumare il melograno, frutto delizioso e dalle numerose proprietà benefiche grazie al suo contenuto di sali minerali, vitamine e antiossidanti.
Con il melograno si può preparare anche un liquore delicato ed aromatico, con proprietà digestive.
La preparazione del liquore al melograno è semplice e non richiede particolari accorgimenti, solo un po' di pazienza. Vediamo come prepararne circa un litro.

Categoria: Liquori

1 melograno grosso e maturo
250 g di zucchero bianco o di canna
1/2 litro d'acqua
1/2 litro di alcool a 95°
1/2 stecca di cannella (facoltativa)

Preparazione

Sgranate il melograno e pulite i singoli chicchi scartando accuratamente eventuali residui di buccia o scorza interna gialla (che sono amare).

Disponete i chicchi su un telo da cucina e lasciateli asciugare al sole per due o tre giorni, in modo da concentrare gli zuccheri e le sostanze aromatiche presenti.

Prendete un vaso di vetro della capacità di circa un litro e mezzo con tappo a chiusura ermetica e disponete sul fondo i chicchi di melograno.
Coprite con l'alcool, chiudete bene il barattolo e lasciate riposare per una settimana in un luogo buio, agitando la miscela una volta al giorno.

Trascorso il tempo di infusione, preparate uno sciroppo facendo sciogliere in una pentola di acciaio inox a fuoco dolcissimo 250 g di zucchero in mezzo litro d'acqua.
Lo sciroppo deve risultare chiarissimo e non deve assolutamente caramellare.
Spegnete il fuoco e a questo punto, se lo gradite, potete aggiungere mezza stecca di cannella, oppure una scorza d'arancia o di limone.
Lasciate raffreddare completamente (altrimenti il liquore risulterà torbido) e unite lo sciroppo all'infusione di alcool e melograno.

Mescolate accuratamente e poi filtrate usando un imbuto di vetro o acciaio inox foderato con una garza o un filtro in carta alimentare (meglio evitare la plastica che potrebbe trasmettere odori sgradevoli) .
E' bene filtrare due volte (dopo aver cambiato la garza o la carta) per ottenere un liquore più limpido.

A questo punto imbottigliate usando bottiglie di vetro pulite e perfettamente asciutte. Il liquore può essere consumato dopo un periodo di riposo di almeno una ventina di giorni.

Il liquore di melograno ottenuto per infusione ha un colore delicatamente rosato.

Consigli

Se volete ottenere un colore rosso più intenso, potete aggiungere ai chicchi e all'alcool il succo di mezzo melograno ottenuto per spremitura o con la centrifuga.
Per un sapore più deciso potete sostituire lo zucchero bianco con un'uguale quantità di zucchero di canna.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 11, Media voti: 4