Gulasch ungherese

Andiamo a scoprire la ricetta del Gulash, piatto tipico ungherese.
Per quattro persone, avremo bisogno di 250 ml di brodo di dato, mezzo chilo di pomodori pelati, otto patate, un cucchiaio di paprika, mezzo bicchiere di olio extravergine d'oliva, un chilo di scamone di manzo e due cipolle. Iniziamo mettendo a lessare le patate, che in precedenza avremo pelato e tagliato in quattro pezzi.
Arrivati a metà cottura, togliamo le patate dal fuoco e le lasciamo nella loro acqua di cottura. Nel frattempo, in una pentola sufficientemente grande facciamo scaldare l'olio.
Quando sarà ben calco, aggiungiamo la cipolla, che avremo tritato in maniera non troppo fine. Lasciamo che la cipolla imbiondisca, mescolando di tanto in tanto, e quindi uniamo la carne di manzo, che in precedenza sarà stata tagliata a piccoli tocchi. Facciamo sì che la cerne rosoli, e continuiamo a girare, per evitare che la cipolla bruci.
Quindi procediamo aggiungendo la paprika, che insaporirà decisamente il piatto. Quando la carne è ben rosolata uniamo anche i pomodori pelati, ed aggiustiamo di sale.
A questo punto, uniamo il brodo poco alla volta, lasciandolo evaporare, dopo aver abbassato la fiamma. Lasciamo la carne a cuocere per almeno un'ora e mezzo, coperta con un coperchio.
Trascorso questo periodo, la carne avrà raggiunto il giusto grado di morbidezza.

È importante mescolare il gulash ogni cinque minuti. Inoltre, un quarto d'ora prima della fine della cottura vanno messe le patate, in aggiunta a qualche cucchiaio del loro brodo di cottura. Ciò permetterà al sugo di rimanere cremoso e denso. Il gulash deve essere servito ben caldo, eventualmente associato a qualche verdura cotta e condita.
Se non si trova lo scamone, la carne può essere sostituita da altri tagli di vitello quali il collo, la spalla, la polpa o il coscetto.
Un consiglio: se vogliamo che il gulash rimanga caldo anche una volta messo in tavola, possiamo ricorrere a piatti di acciaio o terracotta fissati su un fornelletto.
Il gulash è un piatto conosciuto in tutto il mondo e decisamente apprezzato.
Si tratta di una delle pietanze più rappresentative del panorama gastronomico ungherese, e vanta moltissimi tentativi di imitazione, non solo in Europa ma anche al di là dell'oceano.
Uno dei motivi della sua fortuna va senza dubbio ricercato nel fatto che si tratta di un piatto non eccessivamente laborioso e che propone un gusto particolarmente forte, in virtù del mix tra cipolle, carne e paprika, alimento usato di frequente nell'ambito della cucina magiara, e che contraddistingue il gulash.
È curioso notare come le origine di tale piatto siano povere, e vadano a perdersi nelle tradizioni dei mandriani ungheresi dei secoli scorsi. In seguito, complici le transazioni commerciali, il piatto si diffuse nel resto d'Europa, dalla Germania - Norimberga - all'Est dell'Italia - Venezia - divenendo nel corso del tempo una pietanza conosciuta a livello globale. Un ultimo suggerimento: non esageriamo con il sale, per evitare che diventi troppo saporito, visto che c'è la paprika.

Ti è piaciuta la ricetta?