Frittelle lunghe di Carnevale

Preparazione 160 min
Difficoltà Facile
Porzioni 6
Costo Basso

Presentazione

Il Carnevale si sta avvicinando, quale migliore e buonissima occasione per celebrarlo e renderlo più simpatico e gustoso con dei dolci tipici?
In Sardegna proprio in questo periodo si preparano delle lunghe e deliziose frittelle, chiamate zippulas o zeppole o friscioli longhi, il nome ed alcuni passaggi della ricetta stessa cambiano a seconda della zona, scopriamo insieme una delle tante versioni, la più semplice e veloce.
Lo strumento ideale per prepararle è un imbuto speciale con il manico, un po' raro da trovare fuori dalla Sardegna, perciò possiamo utilizzare in alternativa una bottiglia di plastica, un semplice imbuto o una sac à poche, per agevolare la cottura è consigliabile munirsi di pinze da cucina.
L'ideale per la realizzazione di questa ricetta è l'ausilio di un'impastatrice o di una frusta elettrica, per velocizzare i tempi di preparazione.

Categoria: Dolci di carnevale

600 g di farina "00"
400 g di farina rimacinata
un pizzico di sale
olio di arachidi
1 cubetto di lievito
2 cucchiai di zucchero
1 litro di latte
50 ml di rum
scorza grattugiata di un limone
scorza grattugiata e succo di tre arance

Preparazione

Per preparare le frittelle lunghe si inizia impastando (meglio se con l'aiuto di una frusta elettrica o un'impastatrice planetaria, lavorando con il gancio per una decina minuti) i due tipi di farina con il sale, lo zucchero, il succo e le scorze grattugiate, il rum e il lievito, aggiungendo poco alla volta tutto il latte, fino ad ottenere un composto omogeneo.
Lasciare riposare l'impasto versandolo in una ciotola di dimensioni più grandi e coprendo il tutto per almeno 2 ore per agevolare la lievitazione.
Nel frattempo riscaldare l'olio di arachidi in una padella con i bordi alti, una volta terminato il tempo di lievitazione mettere il composto nella sac à poche e versarlo a girandola nell'olio ben caldo.
Se non si è molto pratici nel maneggiare la sac à poche si può versare l'impasto in una bottiglia in plastica tagliata a metà, prima di versarlo si copre l'estremità con la mano e una volta pronti si versa il composto premendo leggermente i lati della bottiglia, o ancora si può versare il composto con un semplice imbuto, sempre tenendo l'apertura chiusa fino a che non si è pronti a versare l'impasto nell'olio.
Con l'aiuto di pinze da cucina prestare attenzione affinché il ricciolo non si unisca e girarlo fino a farlo dorare. Una volta dorato da entrambi i lati fare sgocciolare su carta assorbente e cospargere subito il dolce con lo zucchero semolato. Prestare attenzione a quest'ultima manovra, poiché se si lascerà raffreddare il dolce lo zucchero non aderirà più alle zeppole. Servire calde o tiepide.
Questi dolci faranno impazzire grandi e piccini per il loro gusto irresistibile!

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4