Frittelle di mele

Preparazione 50 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Carnevale, tempo di dolci fritti: castagnole, frappe, zippulas, ravioli, bugie, chiacchiere...
Ogni regione, ogni città, persino ogni paese ha la sua ricetta tradizionale di frittelle per le feste di Carnevale.
Ma forse le più diffuse sono le frittelle di mele, non solo perché sono squisite, ma anche perché sono economiche e facili da realizzare.
E poi si possono mangiare tutto l'anno infatti la Sagra della Frittella di Mele che si tiene tradizionalmente a Testico, in provincia di Savona, si svolge in estate, di solito a luglio.
Vediamo come prepararle sguendo la ricetta classica già sperimentata da generazioni di grandi e piccini.
Bisogna premettere che per le frittelle si dovrebbero prediligere le mele di qualità Renetta o Golden, ma in realtà vengono bene con tutte le mele, anzi spesso si decide di preparare le frittelle proprio quando si vuole utilizzare qualche mela rimasta nella fruttiera.

Categoria: Dolci di carnevale

3 mele
piuttosto grandi
2 uova
2 o 3 cucchiai di zucchero
200 g di farina 00
2 bicchierini di rum (o altro liquore a piacere)
1 bicchiere di latte (circa 250 ml)
1 pizzico di sale
1 limone
1 pizzicotto di cannella
1/2 bustina di lievito vanigliato
q.b. olio per friggere
q.b. zucchero a velo

Preparazione

In una ciotola sbattere i tuorli con due cucchiai di zucchero, quando sono belli spumeggianti unire poca alla volta (aiutandosi con un colino), la farina mescolata con il lievito alternando con il rum ed il latte e girando con cura per non far formare grumi.
Metterla in frigo per circa 30 minuti.
Intanto sbucciare le mele e togliere il torsolo con l'apposito utensile, è possibile anche usare un coltello ma con molta cautela perché le mele servono intere.
Affettare longitudinalmente per ottenere delle fette con il buco in mezzo dello spessore di circa mezzo centimetro.
Prendere un piatto concavo abbastanza grande, mettervi le fette di mela e bagnarle con il limone affinché non anneriscano, quindi
spolverizzare di zucchero e porre anche queste in frigo.
Unendo un pizzico di sale, montare a neve gli albumi quindi aggiungerli con delicatezza alla pastella.

Per friggere sarebbe meglio non usare la padella ma un pentolino con bordi alti e metterci abbondante olio (preferibile quello di semi di arachide che tiene le alte temperature e non trasmette sapori forti).
Quando l'olio è caldo, mettere due o tre fette di mela per volta nella pastella, coprendole molto bene e facendo attenzione a non romperle, quindi tuffarle nell'olio che dovrà essere abbastanza caldo ma non eccessivamente, altrimenti non si cuoceranno all'interno.
Girarle e quindi scolarle mettendole sulla della carta assorbente.
Spolverizzare man mano con la cannella mescolata con lo zucchero a velo e mangiarle subito ancora calde.

Per quale occasione

Non solo per Carnevale, ma in ogni giorno dell'anno.

Vino da abbinare

Un vino dolce.

Ti è piaciuta la ricetta?