Frappe di Carnevale

Le frappe (chiamate anche chiacchiere o bugie) sono un dolce del periodo di Carnevale.
Ci sono due modi per cuocere le frappe: fritte o al forno.
L'impasto e il procedimento per la preparazione è lo stesso, cambia solo il metodo di cottura.

Ingredienti per 6/8 persone

- 400 g di farina
- 2 uova intere più un rosso
- un pizzico di sale
- 50 g di burro
- 100 g di zucchero
- 1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci
- 1/2 bicchiere di marsala
- q.b. zucchero a velo per spolverarle
- olio di semi di girasole se si sceglie di farle fritte

Preparazione

Su una spianatoia mettete la farina, in centro aggiungete il pizzico di sale, lo zucchero, il burro che avete prima lasciato ammorbidire (basta toglierlo dal frigo un quarto d'ora prima di impastare) e le uova.
Iniziate ad impastare energicamente e poi aggiungete il mezzo bicchiere di marsala.
L'impasto deve risultare molto morbido, aggiungete in caso di necessità un cucchiaio di latte o di olio extra vergine di oliva, o, se è troppo liquido, un po' di farina.
Una volta che l'impasto raggiunge la giusta consistenza, non abbiate fretta per questo, formate una palla e
foderatela con la pellicola trasparente.
Mettetela in frigo per 40 minuti, finché non si è raffreddata bene e poi dividetela in parti più piccole sulla spianatoia, in modo da poterla stendere facilmente.
Utilizzate un mattarello o una macchina per fare la sfoglia, l'importante è che risulti sottile circa 2-3 millimetri, in modo che con la cottura non diventi troppo spessa.
Questo capita soprattutto con la cottura in forno. Una volta stesa la pasta, con l'aiuto di una rotella con i denti formate dei rettangoli.
La misura classica è di circa 10 centimetri di lunghezza e 6-7 di larghezza, con due incisioni per il senso della lunghezza al centro.
Con le forme potete però sbizzarrirvi e farle più piccole o a rombo, senza tagli centrali.
Una volta preparata tutta la pasta scegliete quale metodo di cottura preferite utilizzare o se provarli entrambi per sentire la differenza nel sapore.

Fritte, nel modo classico

Se volete fare le frappe classiche, fritte, fate scaldare abbondante olio di semi di girasole in un ampia padella antiaderente.
Una volta che l'olio è ben caldo, ma non bollente, buttate le frappe una ad una, per non farle attaccare e cuocetele su entrambi i lati per circa due minuti.
Le frappe devono venire dorate, ma non bruciate e il girarle spesso vi aiuta a non farle bruciare.
Una volta cotte mettetele a scolare su un vassoio con tanta carta assorbente e lasciatele raffreddare.
Quando le vostre frappe sono fredde potete cospargerle con lo zucchero a velo e gustare la loro croccantezza.

Al forno, più leggere

Se invece scegliete di cuocerle al forno, dovete disporre le frappe su una teglia con carta da forno, ad una distanza sufficiente da non farle appiccicare l'una con l'altra.
Infornate le frappe che andranno cotte per circa 15 minuti in un forno preriscaldato a 170 gradi.
Ricordate che ogni forno è diverso, quindi, prima di togliere le frappe controllate che abbiano raggiunto un bel
colorito.
Anche in questo caso dovete farle raffreddare un po' prima di cospargerle con lo zucchero a velo.

Ti è piaciuta la ricetta?