Crostata di pesche

Preparazione 180 min
Difficoltà Facile
Porzioni 8
Costo Basso

Presentazione

Da sempre la frutta è utilizzata per cucinare dolci.
La sua dolcezza naturale ben si sposa a numerose ricette, tra le tante la crostata è la più classica.
Spesso preparata con più di un frutto, come i frutti di bosco oppure gli agrumi, la crostata è ottima anche se realizzata con un unico frutto.
Classica è quella di fragole o di mele ma la crostata di pesche non è da sottovalutare.
Le pesche, infatti, hanno un gusto dolce che, corretto con zucchero e liquore, le rende perfette per cucinare un dolce leggero ma dal gusto corposo.

Categoria: Crostate

500 g di farina
250 g di zucchero
300 g di burro
3 uova (1 intero + 2 tuorli)
q.b. scorza di limone
1 pizzico di sale
6 pesche gialle (se preferite
potete usare le pesche bianche)
1 bicchiere di brandy

Preparazione

Per preparare la crostata la prima cosa da fare è la pasta frolla.
Per impastarla prendete la farina, mescolatela a 200 g di zucchero e disponetela a fontana su un tavolo di legno.
Al centro, mettete il burro precedentemente ammorbidito, le uova (2 tuorli ed uno intero), un pizzico di sale e la scorza di limone grattugiato.
Lavorate il tutto integrando gradualmente la farina fino a creare un impasto omogeneo.
Formate con la pasta frolla così ottenuta una palla, avvolgetela in pellicola da cucina e mettetela in frigo per un paio di ore.
Intanto, prendete le pesche, lavatele e sbucciatele.
Tagliatele a metà, eliminate il nocciolo e poi tagliatele a fettine.
Mettetele in una ciotola con 50 g di zucchero e con un bicchiere di liquore. Lasciate marinare per un'oretta (se preferite, potete usare direttamente le pesche sciroppate).
In seguito, togliete la pasta frolla dal frigorifero e stendetela in modo da ottenere una sfoglia di circa mezzo centimetro.
Prendete una teglia a cerniera e, dopo aver imburrato e infarinato il fondo, disponete la sfoglia di pasta frolla al suo interno in modo da ricoprire anche i bordi.
Disponete sulla pasta le pesche a fettine.
Infornate a 180° per circa 45 minuti.

Suggerimenti

La crostata con le pesche può essere preparata anche con qualche variante. Un modo classico di farcire ulteriormente la crostata è quello di adagiare le fettine di frutta non direttamente sulla pasta frolla ma su un letto di crema pasticcera.
Un altro modo per arricchire la crostata, è farcirla con amaretti e mandorle sbriciolate, che daranno un tocco di sapore in più al dolce. Inoltre, potreste ricoprire la superficie con della gelatina per dolci.

Vino da abbinare

Il vino giusto da abbinare alla crostata è un vino bianco, piuttosto dolce. Un buon abbinamento è con il Piave Verduzzo Doc, prodotto nella zona tra Treviso e Venezia, dall'odore delicato ed il sapore armonico.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4