Cotechino con le lenticchie

Preparazione 180 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Il cotechino con le lenticchie è un classico assoluto che allieta molte tavole italiane durante le festività natalizie e di Capodanno: certamente non sarà il piatto light con cui mantenersi in forma, ma ovviamente un assaggio non potrà nuocere a nessuno.
Tipico piatto emiliano, ma diffuso in diverse varianti in tutta Italia, l'impasto è molto simile allo zampone, con carne di maiale magra di guanciale e spalla, cotenna, lardo ed aromi vari.
Secondo la tradizione, se il cotechino con le lenticchie viene gustato il primo giorno dell'anno si guadagneranno tanti milioni quante sono le lenticchie mangiate.

Categoria: Carne

1 cotechino non precotto
1 carota
1 gambo di sedano
1 cipolla
q.b. sale
400 g di lenticchie
700 ml circa di acqua
3 rametti di rosmarino fresco
q.b. olio extravergine di oliva
q.b. pepe

Preparazione

Con la punta di una spilla da balia, buchiamo varie volte la superficie del cotechino, così che, durante la lenta cottura, possa uscire il grasso e rendere in questo modo più leggera la nostra ricetta.
Con tutto l'involucro di carta alimentare con cui in genere viene venduto, disponiamo il cotechino all'interno di una pentola piena d'acqua e portiamo ad ebollizione e lasciamo cuocere per due ore.
Puliamo intanto la carota, il sedano e mezza cipolla e mettiamoli in una pentola con l'acqua, le lenticchie, un pizzico scarso di sale grosso, dato che il cotechino è già salato e copriamo con un coperchio.
Facciamo a cuocere a fuoco abbastanza basso per circa quaranta minuti.
Aggiungiamo a metà cottura il rametto di rosmarino.
Se le lenticchie dovessero assorbire tutta l'acqua, aggiungiamone altra poco alla volta così da non bloccare la cottura.
Intanto in una padella prepariamo un soffritto con un filo di olio con l'altra metà cipolla tagliata molto finemente. Una volta cotte, scoliamo le lenticchie eliminando
la carota, il sedano, la mezza cipolla, uniamole al soffritto e lasciamo insaporire a fuoco basso per circa cinque o dieci minuti, aggiungendo acqua calda o, meglio ancora, un po' di acqua di cottura del cotechino.
Quest'ultima scelta renderà la ricetta più calorica, ma certamente più saporita.
Trascorse le due ore di cottura, scoliamo il cotechino e lasciamo raffreddare per qualche minuto.
Apriamo l'involucro ed affettiamo il gustoso salume eliminando anche lo spago.
Aggiungiamo le fette di cotechino al soffritto di cipolle e lenticchie e lasciamo insaporire, mescolando delicatamente, per qualche minuto a fiamma moderata, aggiustando di sale e pepe.
A questo punto possiamo inpiattare e servire il

Vino da abbinare

Il cotechino con le lenticchie è un piatto che si caratterizza per il sapore grasso, intenso e speziato, ma estremamente gradevole al palato.
Serve quindi un vino rosso che possa sgrassare e che quindi sia forte, ricco di anidride carbonica e acido al punto giusto.
Un corretto abbinamento può essere con un Lambrusco o un Barbera.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 1, Media voti: 4