Cosa mangiare a colazione d'estate

Anche quest'anno, puntualissimo, è arrivato il caldo, grande protagonista di queste lunghe giornate estive.
C'è chi decide di scappare al mare per un tuffo in acqua, chi in montagna a rinfrescarsi o chi si rinchiude in casa al fresco, ma a prescindere dal posto c'è una cosa molto importante da fare, tutti i giorni, tutte le mattine: una colazione ricca e nutriente, sana e fresca.

Può capitare che con le alte temperature l'appetito possa calare, ma è sbagliato pensare di non mangiare perché l'apporto energetico è essenziale per il nostro corpo, specialmente quello della prima colazione, che va fatta generalmente più o meno entro un'ora dal risveglio.

Rispetto a tutti i pasti quotidiani come il pranzo e la cena, fare la colazione al mattino è da privilegiare perché è il pasto più ricco e importante della giornata, quello che fornisce all'organismo più energia per vivere al meglio e stare bene, aiutandosi poi, durante tutto l'arco del giorno, con verdure di stagione, frutta fresca e yogurt e, soprattutto, bevendo molta acqua.

Perché è importante non saltare la colazione?

La prima colazione è doverosa anche perché, al momento del risveglio, trascorrono diverse ore dall'ultimo pasto che viene consumato il giorno prima, la cena, dunque l'organismo richiede altra energia.
Bisogna fare comunque attenzione al fatto che, mentre nel periodo invernale l'organismo brucia energia per tenere costante la temperatura del corpo, nel periodo estivo vale il processo inverso, cioè bisogna abbassare la temperatura del corpo, utile per il benessere, e lo si fa attraverso la sudorazione. Per tale motivo, il nostro corpo richiede molta acqua e anche sali minerali come sodio, potassio, magnesio, per mantenere un giusto equilibrio idro-salino.

Cosa mangiare a colazione per combattere il caldo dell'estate?

Non ci sono limiti alla frutta fresca della stagione: il melone, le pesche, le prugne, le albicocche, l'ananas, le banane, che si possono accompagnare da uno yogurt magro miscelato con mandorle, noci, nocciole, a seconda del piacere.
A scelta, si può bere un tè o un caffè (ma senza abusarne nel corso della giornata, è utile anche sapere che il tè contiene circa la metà di caffeina che contiene invece una tazza di caffè). Si può consumare una sana colazione con una tazza di latte di soia alla vaniglia col caffè e pochi cereali, oppure con marmellata di frutta spalmata su delle fette biscottate integrali o dei biscotti secchi, 2 fette di melone e 2 di prosciutto per esempio.
Se non si vogliono consumare le bevande calde, si può sempre bere il caffè lungo rinfrescato col ghiaccio oppure un frullato fresco o una spremuta.
Si tratta di alimenti che riescono a mantenere l'organismo leggero e allo stesso tempo nutrito al modo giusto, che evitano il bisogno di consumare altro cibo per un senso di fame che può condurre al consumo di merendine, paste o focacce, magari a metà mattina, ricche di grassi e poco sane.
Quello della prima colazione, sana e nutriente, oltre che un dovere è anche un piacere, perciò mai saltarlo.

Ti è piaciuta la ricetta?