Come sostituire il burro con l'olio

Il burro è una materia grassa di origine animale che si ottiene dalla lavorazione del latte vaccino e che è in grado di conferire un gusto e una consistenza unica ad ogni piatto.

Purtroppo però è anche un ingrediente dall'alto contenuto di grassi saturi e calorie, che andrebbe sempre utilizzato a piccole dosi e soprattutto non certo tutti i giorni. Infatti 100 g di burro contengono 80% di grassi e 20% di acqua per un totale di circa 720 Kcal.

Poche di voi però sapranno che questo ingrediente può essere sostituito da altri ingredienti più salutari e meno calorici nella maggior parte delle preparazioni senza che il gusto del piatto ne venga minimamente intaccato. 

Come sostituire il burro

L'ingrediente numero uno per la sostituzione del burro è l'olio, un prodotto di origine vegetale composto quasi dal 100% di grassi.
Nonostante questo, è un alimento migliore dal punto di vista nutrizionale, poiché i grassi insaturi che lo compongono sono meno dannosi e più digeribili per il nostro corpo.
Di solito è consigliabile utilizzare olio di semi (arachidi o di mais) per le preparazioni dei dolci perché più leggero e dal gusto meno deciso e quello extra vergine di oliva per le preparazioni salate.

L'olio è perfetto per sostituire il burro in torte e dolci, sia per le preparazioni salate: quante volte infatti avete utilizzato una noce di burro per arricchire un soffritto o per cuocere delle carni bianche? Sappiate che l'olio può svolgere la stessa identica funzione.
Naturalmente l'olio non è l'unico ingrediente in grado di sostituire il burro: si possono utilizzare anche la margarina, lo yogurt, la panna, la ricotta ed addirittura della purea di frutta.
Ognuno di questi ingredienti però si addice più miratamente a specifiche preparazioni, mentre l'olio è molto più versatile e adatto ad una molteplicità di piatti.

Come utilizzare l'olio al posto del burro

Sicuramente però vi starete chiedendo come sostituire correttamente l'olio con il burro, ovvero come proporzionare correttamente tutti gli ingredienti. Capiamo insieme il meccanismo. 
La proporzione perfetta per la sostituzione tra burro e olio è quella di 10:8. Questo significa che il quantitativo di olio da utilizzare andrà ridotto del 20% rispetto a quello indicato di burro o, se volete, che dovrete utilizzare l'80% di olio rispetto alle dosi indicate di burro. 
Per capire meglio forniamo un esempio: se la vostra ricetta indica di utilizzare 100 g di burro vaccino, voi inserirete solo 80 g di olio. Se la vostra ricetta indica 200 g di burro, il quantitativo di olio sarà di 160 g e così via. 

Se volete essere ancora più precise ed ottenere l'esatto effetto che avrebbe dato il burro al vostro piatto, sappiate che dovrete bilanciare anche i liquidi. Il burro infatti contiene circa 20 g di acqua al suo interno, mentre l'olio ne contiene un misero 1%: quindi per avere lo stesso risultato dato dal burro, aggiungete alla vostra ricetta dei liquidi. Per liquidi si intendono: acqua, panna, latte ma anche ad esempio le uova. 

Riuscire a creare dolci e piatti che siano golosi ma al tempo stesso salutari (e utilizzando l'olio potrete soddisfare anche le esigenze dei vegani) è semplice: basta solo conoscere a fondo gli ingredienti che si utilizzano.

Di seguito trovate una comodissima tabella di conversione da burro a olio. Ovviamente potete utilizzarla anche per il caso opposto, in questo modo avrete anche la quantità di olio da utilizzare al posto del burro.

Quantità di Burro Quantità di Olio da utilizzare
10 g 8 g
15 g 12 g
20 g 16 g
25 g 20 g
30 g 24 g
35 g 28 g
40 g 32 g
45 g 36 g
50 g 40 g
60 g 48 g
80 g 64 g
100 g 80 g
120 g 96 g
150 g 120 g
180 g 144 g
200 g 160 g
250 g 200 g
300 g 240 g

Ti è piaciuta la ricetta?