Come sbucciare e tagliare gli agrumi

Ecco una tecnica utile per sbucciare e tagliare gli agrumi: arancia, mandarino, pompelmo, o lime. Il tutto in modo semplice ed accurato, eliminando le sottili membrane che si trovano tra uno spicchio e l'altro, in modo da utilizzare al meglio l'agrume.

Innanzitutto munirsi di un coltellino ben affilato, quindi tagliare le due estremità dell'agrume, ad esempio un'arancia.
Porre l'arancia su un tagliere, facendo in modo che poggi su una delle due estremità.
Eliminare la buccia tagliandola falda a falda con il coltello, cercando di non intaccare eccessivamente la polpa e di non lasciare allo stesso tempo nessun residuo bianco su di essa. Quindi tagliare l'arancia a rondelle dello spessore desiderato, a seconda dell'uso che se ne vuole fare.
Se invece si vuole tagliare l'arancia a spicchi, dopo aver sbucciato completamente l'arancia, incidere con delicatezza ogni spicchio, e ricavare gli spicchi tagliando i due lati di polpa. Per raccogliere il succo porre sul piano di lavoro una ciotola.

Arance Caramellate

Un ottimo modo di impiego delle arance tagliate a rondelle è la ricetta delle arance caramellate, che non richiede un eccessivo dispendio di tempo, e risulta una valida alternativa al cesto di frutta fresca e secca che viene solitamente portato in tavola durante le festività e non solo.

Ingredienti:
- 8 arance
- 400 g di zucchero
- 300 ml di acqua fredda/tiepida
- 300 ml di acqua calda

Preparazione
Dopo aver sbucciato le arance e averle tagliate a rondelle, porle in una terrina di dimensioni generose.
Quindi prendere una pentola con il fondo spesso e farvi sciogliere a fuoco basso i 400 g di zucchero con i 300 ml di acqua fredda.
Mescolare, se necessario, e seguire con attenzione la cottura, facendo in modo che l'acqua non bolla finché lo zucchero non sia completamente sciolto.
Quando lo zucchero sarà sciolto nell'acqua in maniera uniforme, alzare la fiamma e portare il tutto ad ebollizione, fino a quando il liquido non assumerà un colore ambrato, tipico del caramello.
Quindi togliere dal fuoco la pentola e sistemarla in una pentola di dimensioni maggiori, precedentemente riempita con 2 cm circa l'acqua tiepida. Così facendo si impedirà al caramello di cuocere ulteriormente e quindi di bruciare.
Aggiungere al composto l'acqua tiepida rimanente e mescolare in modo da amalgamare il tutto.
Nel frattempo si dovranno sistemare le rondelle di arancia su un vassoio, in modo che ognuna risulti scoperta almeno in parte.
Appena il caramello è pronto, quindi dopo aver mescolato completamente l'acqua tiepida con il resto del composto, versare il tutto sulle arance e lasciare raffreddare.

Ti è piaciuta la ricetta?