Come pulire un pollo da soli

Il pollo rappresenta una delle carni più venduta e più presente in commercio, si adatta a molte cotture, usi e consumi.
Prima di passare alla cottura, qualsiasi essa sia, occorre pulirlo, lavarlo e tagliarlo a pezzi di dimensioni che dipendono molto dalla ricetta che si va a preparare.
Fasi:
Se il pollo che vi accingete a cucinare è un pollo grande diciamo all'incirca 2 kg, dovete prima di tutto lavarlo e privarlo di tutti i peli,
liberatelo delle proprie interiora, facendone un incisione nella parte bassa preferibilmente con un coltello da cucina di lama tagliente,
aiutandovi con le dita eliminate l'eccesso di grasso che si trova nella parte bassa dello stesso,
risciacquate di nuovo sotto acqua corrente,
Servendosi di carta da cucina asciugatelo bene sia all'esterno che all'interno,
se il volatile presenta un eccesso di pelle servitevi di forbici per eliminarla, a questo punto il vostro pollo risulterà pulito e pronto all'uso,
all'occorrente potreste, per maggiore sicurezza effettuare un successivo lavaggio con acqua e limone,
Se invece si tratta di petti, questi di solito si trovano già puliti in commercio ma, chi li preferisce potrebbe sfilettarli per renderne la cottura più saporita.
Pulire un pollo in casa non è un compito difficile, naturalmente, per chi a meno tempo disponibile per farlo, potrebbe utilizzare quelli già venduti puliti che sono reperibili al banco macelleria.
Il dubbio principale che potrebbe sorgere preparandolo a casa e se alla fine risulti effettivamente pulito ed igienicamente pronto per essere cucinato.
Gli svantaggi, che ho riscontrato pulendolo da sola in casa sono stati pochi ma essenziali:
il primo riguarda il tempo impiegato, infatti occorre all'incirca 30 minuti affinché risulti pronto all'uso,
il secondo riguarda il dubbio se la pulizia effettuata abbiano reso effettivamente il pollo libero da peli, pelle, e da tutto ciò che potrebbe provocare non solo una cottura più difficile e lunga ma anche causare problemi di indigestione.
I vantaggi che invece ne ho ricavati che mi hanno soddisfatto personalmente e' quello di averlo fatto da sola , quindi di averne seguito il suo totale procedimento dall'inizio alla fine e quindi di esserne cosciente non solo della cottura, come capita solitamente, ma anche la fase iniziale cioè pulitura e taglio.
Nella parte finale potrei aggiungere a chi mi legge di provare al meno una volta a pulirlo, tagliarlo e infine cucinarlo, poi in mancanza di tempo potete sempre comprarli già pronti che sono comunque ottimi sia da guardarli che da mangiarli.

Ti è piaciuta la ricetta?