Come fare una zuppa d'orzo

L'orzo è un alimento sano che non dovrebbe mai mancare in cucina.
E' un cereale ricco di proprietà nutritive importanti per l'organismo. E' composto per gran parte da carboidrati, ma anche da proteine, una buona dose di fibre, aminoacidi e minerali.
Troviamo potassio, ferro, magnesio, calcio, zinco, fosforo, sodio e anche vitamine, tra cui la vitamina A, la E e quelle del gruppo B.
Ha proprietà salutari, emollienti, sedative, rimineralizzanti, cardiotoniche, anticolesterolo e altre ancora.

I tipi di orzo che troviamo in commercio

In vendita possiamo trovare vari tipi di orzo, che si differenziano principalmente per il tipo di lavorazione.
L'orzo integrale è il più completo, ricco di fibre e proteine, ha un colore più scuro dovuto al fatto che non ha subito raffinazione. Per essere consumato ha bisogno di ventiquattro ore di ammollo e una cottura lunghissima.
L'orzo decorticato, è anch'esso molto ricco di proteine e fibre, ha bisogno di ammollo e una cottura di almeno quaranta minuti.
L'orzo perlato invece, ha subito un processo di raffinazione, relativo solo alla parte esterna.
E' il più usato in cucina, perché più pratico,va bene senza ammollo e cuoce in tempi più brevi.
L'orzo è ipocalorico, durante la cottura si gonfia, assorbe acqua, diventando molto saziante.
Con tutti questi pregi, è importante trovargli un posto d'onore sulla nostra tavola e poi è davvero buono! Impariamo a fare una bella zuppa d'orzo.

Zuppa d'orzo con salsiccia, speck e formaggio grana


Ingredienti:
- 250 g
di orzo perlato
- 150 g
di salsiccia macinata
- 150 g
di speck
- 100 g
di grana a piccole scaglie
- 1
grossa patata
- 1
carota, mezza cipolla, una costa di sedano
- vino bianco
- olio extravergine d'oliva
- sale, pepe
- crostini di pane
- 250 ml circa di Brodo vegetale (usare verdure a piacere)
Esecuzione:
Sciacquare l'orzo.
Mettere una capiente pentola sul fuoco con l''olio extravergine.
Tritare sottilmente la carota, la mezza cipolla e la costa di sedano e inserire subito in pentola.
Fare imbiondire e aggiungere la salsiccia e lo speck tagliato a piccoli pezzi.
Unire l'orzo, una spruzzata di vino bianco, sale, pepe.
Fare tostare un po' l'orzo, mescolando bene per non far attaccare il tutto.
Aggiungere altro vino bianco, fare sfumare, dopodiché cominciare a versare il brodo vegetale. Va messo poco alla volta, come si fa con un risotto, aggiungendone altro appena viene assorbito dall'orzo.
Mescolare spesso è essenziale.
A metà cottura unire la patata tagliata a pezzi.
Quando l'orzo sarà ben cotto, spegnere il fuoco e aggiungere le scaglie di formaggio grana.
Dare un'ultima mescolata, aggiungere un filo d'olio e portare in tavola, accompagnato con crostini di pane.

Ti è piaciuta la ricetta?