Come fare una ciambella alla ricotta senza uova

A volte può succedere di dover fare un dolce e di accorgersi all'ultimo momento di aver dimenticato di acquistare le uova, che fare?
Le classiche ricette prevedono sempre questo ingrediente, per cui può sembrare una situazione senza soluzione, invece bisogna sapere che con la dritta giusta si può realizzare una squisitezza da leccarsi i baffi, una ciambella alla ricotta davvero speciale e senza l'aggiunta di uova!
Può essere davvero una strepitosa soluzione anche per chi di uova in casa ne ha in abbondanza ma non le può mangiare, perché è intollerante, è allergico, oppure, perché deve semplicemente tenere a bada il colesterolo alto.
La ricetta che segue è una manna dal cielo per tutte queste situazioni, ma vista la bontà del dolce, è un peccato riservarne la preparazione solo a casi speciali.
La verità è che può andar bene per tutti, grandi, bambini e golosoni vari!
Difficoltà: facile

Ingredienti:

- 250 g di ricotta di mucca
- 250 g di zucchero semolato
- 250 g di farina
- 50 g di mandorle
- 1 goccio di rum
- la buccia grattugiata di 1 limone
- 1 bustina di lievito in polvere
- 1 bustina di vaniglia in polvere
- 1 pizzichino di sale
- q.b. zucchero a velo vanigliato

Esecuzione


Mettere la ricotta in un colino e farla scolare per una decina di minuti.
Tritare le mandorle.
Mettere lo zucchero in un capiente contenitore, insieme alla farina, al pizzichino di sale, al lievito e alla vaniglia in polvere.
Grattugiare la scorza di limone e unirla agli altri ingredienti.
Aggiungere la ricotta.
Lavorare bene l'impasto, fino a formare un panetto morbido e abbastanza compatto.
Prendere uno stampo per ciambella di circa 24 cm di diametro, imburrarlo e infarinarlo.
Versarvi dentro l'impasto, prendendone con le dita un pezzetto alla volta e adagiandolo nello stampo senza pressarlo.
Mettere in forno preriscaldato e cuocere a 160°, per circa 40 minuti.
Lasciare raffreddare un po', dopodiché, estrarre la ciambella capovolgendo lo stampo su un piatto da portata.
Cospargere di zucchero a velo vanigliato, fatto scendere da un colino a grana molto sottile.
Tagliare la ciambella a fette e servire, sarà un successo!

Ti è piaciuta la ricetta?