Come fare un arrosto di vitello

Andiamo alla scoperta della ricetta dell'arrosto di vitello. Per quanto riguarda gli ingredienti, avremo bisogno di un chilo di sottofesa di vitello, un cucchiaio di farina, due spicchi di aglio, cinque o sei cucchiai di olio extravergine di oliva, due carote di grandezza media, una cipolla, due rametti di rosmarino, mezzo bicchiere di vino bianco, otto foglie di salvia, sale quanto basta e due gambi di sedano.
Visto che l'arrosto sarà accompagnato dalle patate, segnaliamo anche gli ingredienti per il contorno: un cucchiaio di aromi per arrosto in polvere, un chilo e mezzo di patate, cinque cucchiai di olio extravergine di oliva e sale quanto basta. Entriamo nel vivo della ricetta e vediamo la preparazione.
Iniziamo riscaldando il forno a 180 gradi. Quindi, prendiamo il pezzo di carne e lo leghiamo. Sotto la legatura, posizioniamo alcune foglie di salvia e il rosmarino.
Dopodichè, la carne deve essere massaggiata con del sale fino lungo tutta la superficie. In questa maniera esso si scioglie e penetra nella carne a fondo.
Quindi, non dobbiamo fare altre che posizionare la carne in una teglia e bagnarla con l'olio. Nel frattempo sbucciamo le patate e le tagliamo a pezzettini, che saranno messi nella teglia. Le patate vanno salate e cosparse con gli aromi in polvere.
Peliamo la carota e la tagliamo a fettine, sbucciamo la cipolla e la tagliamo in maniera grossolana, infine laviamo il sedano, togliamo i filamenti dai gambi e lo tagliamo in pezzi, infine, sbucciamo gli spicchi di aglio e li schiacciamo.
Tutte queste verdure vanno messe nella teglia.
A questo punto, bagniamo con un altro filo d'olio e inforniamo per trenta minuti. Trascorsa mezz'ora, infatti, dovremo togliere la carne dal forno per bagnarla con mezzo bicchiere di vino bianco. L'arrosto dovrà proseguire nella cottura per altri tre quarti d'ora.
Dopo questo periodo le patate saranno sicuramente pronte.
Per verificare la cottura della carne, invece, dovremo pungerlo con una forchetta: se esce del liquido rosato, significa che è ancora cruda, e quindi deve essere lasciata nel forno per qualche altro minuto, se esce del liquido traslucido, è pronta. Quindi spegniamo il forno e togliamo la carne, lasciando invece dentro le patate, che così rimarranno calde. L'arrosto deve essere accolto in un foglio di alluminio e lasciato a riposare. Nel frattempo ci dedichiamo a preparare il sugo che lo accompagnerà.
Tutte le verdure presenti nella teglia vanno versate, insieme con il fondo di cottura, in una padella posizionata su fiamma alta, così che il tutto si rapprenda.
Quando le verdure saranno rosolate, dovremo aggiungere la farina, e quindi bagnare con il vino bianco. Gli ingredienti così si caramellizzeranno.
Una volta che il sugo si è rappreso, lo togliamo dal fuoco e lo passiamo al setaccio. Ora possiamo togliere l'arrosto dall'alluminio e tagliarlo a fette, e cospargerlo con il sughetto appena preparato.
Concludiamo unendo le patate che avevamo lasciato nel forno. Ricordiamo che ogni chilo di carne non deve cuocere più di un'ora e un quarto, o diventa legnoso.

Ti è piaciuta la ricetta?