Come fare le pizzelle fritte

Le Pizzelle non sono certo un piatto indicato nel caso in cui si stia seguendo un dieta, il motivo? Sono fritte.
Ogni tanto però ci si può concedere un piccolo "peccato di gola", anche il palato va coccolato e deliziato.
Questa ricetta è sicuramente una delle più gustose, facile da preparare e d'effetto per tutti i vostri ospiti.

Ingredienti


- 1 spicchio di aglio,
- 3 cucchiai di buon olio extravergine di oliva (per il sugo)
- 200 ml di olio, sempre extravergine di oliva (per la frittura),
- della cipolla,
- 500 g di pomodori,
- un pizzico di sale,
- un pizzico di origano (senza esagerare per non coprire il gusto),
- 550 g di farina "00",
- 50 g di lievito di birra (NB: non è quello per i dolci, è quello per il pane),
- 1/2 cucchiaio di zucchero.
Queste quantità bastano per circa una decina di pizzelle di medie dimensioni.

 

Preparazione

Iniziamo con la parte più laboriosa: "Ammassare", come dicono a Napoli.
Cosi come si fa per le classiche pizze, mettete la faina su un piano, create un piccolo cratere sulla punta e aggiungete 200ml di acqua, spostate poco alla volta la farina all'interno del cratere, non esagerate, questo passaggio è molto delicato, preferite movimenti ondulatori in modo da amalgamare bene l'impasto.
A questo punto aggiungete lo zucchero tutto in una volta, se al tatto la vostra pallina di impasto sembrerà troppo compatta, aggiungete un altro cucchiaino di acqua, il lievito (sciolto in precedenza) e continuate ad amalgamare il tutto: il movimento deve essere fatto premendo con il palmo della mano che si sposta in avanti.
Formate una "pallina" assolutamente liscia e dall'aspetto omogeneo (dovrà sembrare quasi vellutata, stendete dell'altra farina sul piano e lasciatela riposare coprendola con una coperta fino a quando le dimensioni non raddoppieranno.

 

 

Salsa e condimento

Il termine "pizzelle" ci fa capire che sono delle pizze in versione ridotta e ovviamente ci vuole una bella salsa per condirle, per questa procedure dobbiamo usare il resto degli ingredienti.
In un pentolino fate soffriggere l'aglio e la cipolla usando i tre cucchiai di olio, aggiungete i pomodori dopo circa un minuto e lasciate friggere per altri cinque minuti.
Trascorso questo lasso di temo, con un cucchiaio, schiacciate i pomodori in modo da "liberare" tutta la salsa quindi aggiungete un bicchiere d'acqua, fate cuocere un quarto d'ora girando di tanto in tanto per non far bruciare il vostro "sughetto".
Prima di spegnere i fornelli aggiungete tutto l'origano e coprite il pentolino.
Riprendete l'impasto e formate delle palline più piccole, circa dieci, con il palmo della mano stendete in modo da formare dei piccoli dischetti e disponeteli sul piano usato per l'impasto.
Riscaldate l'olio, i 200 ml, all'interno di una padella con i bordi abbastanza altri, quando si formeranno delle bollicine friggete i dischetti in modo da renderli dorati, su di ognuno stendete il sugo preparato in precedenza e spolverate con del parmigiano.
Avrete cosi terminato le vostre croccanti, ottime e fantastiche pizzelle.

 

 

Vino

Se proprio volete rendere "chic" questa ricetta, abbinatelo con un delicato rosato, questo vino preparerà il palato al turbinio di sapori che lo investirà.
NB: quando friggete l'impasto state attenti a non farle rimanere troppo nell'olio, è una fase delicata poiché improvvisamente possono bruciacchiarsi e l'aspetto non ne gioverà di sicuro.

 

Ti è piaciuta la ricetta?