Come fare le conserve con il Bimby

Andiamo a scoprire il procedimento per realizzare alcune conserve con il Bimby.
Iniziamo, per esempio, con la conserva di mele. Per quanto riguarda gli ingredienti, dovremo utilizzare il succo di un limone, quattrocento grammi di zucchero e un chilo di mele. Dopo aver lavato le mele, le tagliamo a metà e togliamo i semi e il picciolo. Quindi le versiamo nel boccale insieme con gli altri ingredienti, e frulliamo per dieci secondi a velocità sette. Dopodiché cuociamo per quarantacinque minuti con velocità uno.
Questa conserva può essere usata per una semplice crostata, ed eventualmente arricchita con un pizzico di cannella. Una ricetta alternativa prevede l'utilizzo delle fragole: useremo quindi il succo di un limone, un chilo di fragole e mezzo chilo di zucchero. Dopo aver lavato le fragole e averle private dei piccoli, le mettiamo ad asciugare su un foglio di carta assorbente. Dopodiché le tagliamo a metà e le inseriamo nel boccale.
Uniamo il succo di limone e lo zucchero, e cuociamo a velocità uno per mezz'ora, a una temperatura di cento gradi. Quindi cuociamo per un'altra mezz'ora, sempre a velocità uno, con il Varoma. Una volta terminata la cottura, possiamo lasciar riposare qualche minuto, e quindi versare la conserva nei vasetti appositi.
Una conserva speciale, invece, è quella agrodolce, che si realizza con cento grammi di aceto bianco, trecento grammi di miele e cento grammi di noci. Mettiamo a tritare i gherigli di noci per quindici secondi a velocità cinque, dunque uniamo l'aceto e il miele. Facciamo bollire a velocità due per venti minuti a una temperatura di cento gradi.
Una volta terminata la cottura versiamo la conserva nei vasetti, lasciamo raffreddare e poi conserviamo in frigo. Questo alimento agrodolce è ideale per formaggi come parmigiano e pecorino.
E perché non dare vita a una conserva esotica? Utilizziamo un mango, una cipolla bianca, una papaya, un cucchiaio di coriandolo, mezzo chilo di zucchero di canna, settanta grammi di zenzero, possibilmente in radice fresca, tre chiodi di garofano, trenta grammi di aceto e un peperoncino.
Dopo aver sbucciato la papaya e il mango li tagliamo a pezzettini, e li uniamo al coriandolo, ai chiodi di garofano, allo zenzero e al peperoncino precedentemente fatti cuocere a cento gradi per due minuti a velocità uno. Aggiungiamo anche lo zucchero e la cipolla, ovviamente pulita e tagliata, e lasciamo cuocere a velocità uno per quaranta minuti, alla stessa temperatura. Trascorso questo periodo, uniamo l'aceto, e lasciamo che la cottura prosegua per dieci minuti, usando Varoma a velocità uno. Come sempre, lasciamo raffreddare prima di versare negli appositi contenitori a chiusura ermetica.
Come si può notare, grazie al Bimby è possibile realizzare conserve di ogni genere in pochissimo tempo, visto che è la macchina a fare tutto il lavoro. Non dobbiamo preoccuparci di controllare la cottura, e non dobbiamo mescolare in continuazione. In sintesi, per quanto riguarda la realizzazione di conserve di frutta, in linea di massima servono quattrocento o cinquecento grammi di zucchero per ogni chilo di frutta (a seconda, naturalmente, della dolcezza del frutto impiegato: pesca, albicocca, mela, pera, ma anche fragole, lamponi o mirtilli) e un limone.

Ti è piaciuta la ricetta?