Come fare la conserva di ribes

Andiamo a scoprire quale procedimento bisogna seguire per realizzare la conserva di ribes. Per farla avremo bisogno di un chilo di ribes e settecento grammi di zucchero. Iniziamo sgranando il ribes e passandolo velocemente sotto l'acqua.
Dopo averlo asciugato in maniera accurata, lo versiamo in una pentola di acciaio inox, alla quale aggiungeremo un po' di acqua. Quindi mettiamo sul fuoco e lasciamo cuocere. Mescoliamo in continuazione per far sì che gli acini del ribes si aprano del tutto. A questo punto togliamo la casseruola dal fuoco.
Prendiamo i ribes cotti e li passiamo nel tritalegumi o semplicemente in un setaccio, raccogliendo la purea in un recipiente. Gli ingredienti segnalati all'inizio riguardano con la purea, nel senso che settecento grammi di zucchero sono necessari per un chilo di purea. In caso di altre dosi, fare le proporzioni sarà comunque molto facile.
Uniamo lo zucchero al ribes, e mescoliamo il tutto in una terrina. Dopodiché prendiamo il composto e lo rimettiamo nella casseruola. Facciamo cuocere fino a quando avremo ottenuto una marmellata alquanto omogenea e piuttosto densa. Quando la marmellata sarà pronta, la verseremo immediatamente nei vasetti nella quale abbiamo intenzione di conservarla. Questi vasetti saranno stati in precedenza lavati, asciugati e riscaldati.
Chiudiamo i vasetti in maniera ermetica, e li capovolgiamo per una decina di minuti. Lasciato passare qualche giorno, la conserva potrà essere gustata nella maniera che vogliamo. I vasetti devono essere conservati in luogo buio e asciutto. Alcuni suggerimenti. La sterilizzazione per vasetti piccoli deve durare non meno di venticinque minuti, per vasetti grandi non meno di trenta, per vasetti molto grandi non meno di trentacinque.
Essi devono essere riscaldati a una temperatura di novanta gradi. Per quanto riguarda la scelta del ribes, sarà preferibile utilizzare a grappoli con acini molto maturi, di colore rosso e rosa. Gli acini si possono sgranare molto semplicemente passando tra i rametti una forchettina.
Proponiamo, poi, una ricetta alternativa, che presuppone la presenza di duecentocinquanta grammi di acqua. Anche in questo caso dovremo sgranare le piccole bacche del ribes aiutandoci con una forchetta, ovviamente dopo averlo lavato. Si mette a cuocere lo zucchero (stesse quantità definite in precedenza) con l'acqua. Nel momento in cui lo zucchero si è sciolto completamente ed è diventato chiaro, è possibile aggiungere le bacche.
Il tutto deve essere mescolato con cura, in maniera da amalgamare in maniera perfetta. Si lascia cuocere fino a quando il composto diventa omogeneo. Quindi, dopo averla lasciata raffreddare un po' si può cominciare a invasarla. Si lascia raffreddare del tutto, si chiudono i vasetti e si procede alla pastorizzazione.
Quest'ultima deve durare dieci minuti per i vasi piccoli, quindici per i vasi grandi e venti per i vasi molto grandi. La temperatura deve essere di settantacinque gradi. Come si può notare, si tratta di una ricetta molto semplice e veloce da preparare. La conserva di ribes può essere gustata da sola, insieme con la frutta o in dolci e torte.

Ti è piaciuta la ricetta?