Risotto ai frutti di mare

Preparazione 60 min
Difficoltà Media
Porzioni 2
Costo Basso

Presentazione

Il risotto ai frutti di mare è un primo piatto classico che se preparato con il pesce fresco diventa un piatto delicato. In alternativa è possibile utilizzare anche del pesce congelato, più economico. Noi utilizzeremo cozze, calamaretti e vongole.
Il risotto ai frutti di mare non ha una stagionalità precisa e può essere preparato in ogni mese dell'anno.

Categoria: Risotti

180 g di riso Carnaroli
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
sale
pepe nero macinato
50 g di calamaretti
50 g di gamberi con guscio
50 g di cozze
50 g di vongole sgusciate
vino bianco secco
1 pomodoro
q.b. prezzemolo
20 g di burro
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 spicchio d'aglio

Preparazione

Per preparare il risotto ai frutti di mare cominciamo con il pulire le cozze: laviamole e priviamole dei filamenti, quindi mettiamole in una pentola sul fuoco medio e lasciamo che si aprano e che rilascino la loro acqua, scartiamo le cozze che non si saranno aperte, sgusciamo quelle buone e mettiamo l'acqua e le cozze da parte.
Prendiamo un pentolino e mettiamoci dentro i gamberi, le vongole e i calamaretti a pezzettini, quindi portiamo tutto ad ebollizione e lasciamo cuocere per circa 5 minuti, scoliamo tutto, quindi prendiamo i crostacei e priviamoli della corazza, mettiamo le corazze in un pentolino, aggiungiamo mezza carota, mezza cipolla e un gambo di sedano, l'acqua delle cozze e altra acqua fino a coprire tutto, quindi portiamo tutto ad ebollizione nuovamente per creare un brodo aromatizzato ai frutti di mare.
Ora prendiamo il pomodoro, tagliamolo a pezzi e con un passaverdure passiamolo in modo da eliminare semi e bucce ed ottenere solo la polpa fresca sbucciamo uno spicchio d'aglio e tagliamolo a fettine, quindi tritiamo, a mano o con un tritatutto, la mezza cipolla avanzata e la mezza carota avanzata.

Prendiamo una padella ampia, meglio se in rame, mettiamoci dentro 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e mettiamo l'aglio a soffriggere assieme alle verdure tritate, quando saranno un po dorate, ma non troppo croccanti mi raccomando altrimenti si rischia di bruciacchiarle, aggiungiamo il riso e facciamolo tostare un pochino e, una volta che sarà ben tostato sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco secco e aggiungiamo sale e pepe quanto basta.
Aggiungiamo dopo pochi minuti di tostatura un po' di brodo e facciamo cuocere per 5 minuti fino a che il riso non lo avrà assorbito tutto, copriamo quindi con il brodo e rigiriamo di tanto in tanto con un cucchiaio di legno per evitare che il risotto cuocendo si attacchi al fondo della padella.
Continuiamo con questo sistema, aggiungendo via via il nostro brodo al gusto di frutti di mare e, giunti a metà della cottura, quando cioè il riso non è ancora del tutto ammorbidito, aggiungiamo il passato di pomodoro fresco e i frutti di mare, copriamo ancora se necessario con il brodo e ultimiamo la cottura del risotto, in tutto ci metterà circa 20 o 30 minuti a esser cotto.
Alla fine della cottura, aggiungiamo al risotto 20 g di burro e facciamolo mantecare per bene, quindi aggiungiamo il prezzemolo tritato cuociamo ancora a fuoco basso per 2 minuti e il nostro riso sarà pronto per essere impiattato e accompagnato con un buon bicchiere di vino bianco, magari un vermentino della liguria.

Vino da abbinare

Gustate il risotto ai frutti di mare con un vino bianco fermo.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!