Come fare il manzo alla soia

Il manzo alla soia non è solo un piatto dal gusto molto particolare ed asiatico, ma è anche povero di calorie, che lo rende un piatto tipicamente estivo. Il manzo alla soia può essere servito caldo, ma generalmente si preferisce freddo, magari accompagnandolo con un bicchiere di Merlot. Ecco la ricetta del manzo alla soia accompagnato con una dadolata di verdure.
INGREDIENTI PER 4 PERSONE: 400 grammi di filetto di manzo, 2 peperoni rossi, 1 peperone giallo, 1 zucchina, salsa di soia, timo, burro e olio d'oliva.
PREPARAZIONE: Lavate accuratamente tutte le verdure e mondatele.
I peperoni vanno liberati dai filamenti interni e dai semi. Tagliate le verdure a tocchetti di circa 2 cm l'uno e saltatele in padella con pochi cucchiai di olio. Dopo circa 5 minuti di cottura, aggiungete anche 1 dl di salsa di soia e lasciate evaporare a fuoco molto vivace. Nel frattempo, lavate la carne di manzo e tamponatela con carta assorbente da cucina. Tagliate il manzo a filoncini. Scaldate circa 30 grammi di burro in una padella.
Quando il burro si sarà sciolto, aggiungete qualche foglia di timo ed adagiate subito i filoncini di manzo. Mescolate i filoncini con cura ed aggiungete 3 cucchiai di salsa di soia. Lasciate evaporare la soia a fiamma vivace e spegnete quando vi sembrerà abbastanza cotta.
A questo punto potete dimezzare i filoncini ottenendo dei medaglioni di carne. Servite su di un piatto da portata con il contorno di verdure.
Se preferite gustare questo piatto in un secondo tempo, aggiungete un po' di salsa di soia sopra ai medaglioni di carne. La ricetta è molto semplice e non si necessita di molti utensili in cucina. Per acquistare il manzo, le verdure e la salsa di soia possono bastare circa 20 Euro.
I vantaggi di questo piatto si trovano nella facilità di preparazione. E' ottimo sapere di poter creare ricette diverse, senza doversi inventare cose complicate.
Il manzo alla soia è un piatto che piace a tutti, grazie al suo gusto particolare dovuto al sweet & sour.
Uno svantaggio di questo piatto lo si trova nella preparazione: se i peperoni non arrivano a cuocere bene, si possono rischiare forti dolori all'addome. Proprio per questo si potrebbe creare un alternativa alla cottura dei peperoni.
Vi basterà lavarli bene e farli arrostire nel forno, per circa 20 minuti a 220°. Dopodiché potrete uscire i peperoni e metterli in un sacchetto da cucina, chiudendolo bene.
Fate sudare i peperoni all'interno del sacco, e dopo circa 30 minuti, potrete togliere la pelle, che verrà via facilmente, grazie al trucco del sacchetto.
A questo punto potrete procedere col normale andamento della ricetta, tagliando i peperoni a dadini e facendoli saltare in padella insieme alla zucchina cruda. Per dare un tocco di gusto in più, provate a spolverizzare anche un po' di curry sulla dadolata di verdure. Il curry darà un retrogusto dolce e leggero. In alternativa, create una salsetta a parte.

Ti è piaciuta la ricetta?