Come fare il latte di mandorla

Il latte di mandorle lo si può trovare al supermercato e di ottima qualità da sorseggiare sotto forma di bibita. Volete però mettere il piacere di realizzarlo da soli?
E' possibile infatti preparare un saporitissimo latte di mandorla casalingo che non ha nulla da invidiare al latte di mandorla siciliano.
Con la ricetta seguente, quando ne offrirete agli amici un bel bicchiere freddo, nessuno vi crederà quando direte che lo avete preparato voi con le vostre mani.
Difficoltà: media
Tempo di preparazione: circa 30 minuti per tritare le mandorle e preparare il composto e circa 13 ore tra raffreddamento e macerazione delle mandorle in acqua

Ingredienti:

- 200 g di mandorle senza la buccia
- 120 g di zucchero semolato
- poca acqua oligominerale

Procedimento:

Cercate di procurarvi delle mandorle senza la buccia ma se non è possibile ed in casa avete le mandorle non ancora spellate non preoccupatevi perché potete agire facilmente.
Fate bollire in un pentolino un po' d'acqua, immergetevi le mandorle e lasciatele scottare per qualche minuto.
Fatele poi raffreddare.
Dopo qualche minuto cominciate a spellarle e vedrete che la pellicina verrà via facilmente.
Asciugatele molto bene utilizzarle per qualsiasi ricetta.
Passate le mandorla nel mixer e riducetele a pezzetti grossolani ma non in polvere.
Se volete agire in maniera tradizionale pestate le mandorle con una bottiglia o un batticarne.
Ponete le mandorle tritate in una ciotola e ricopritele di acqua ma non eccessivamente, solo il tanto che basta per tenerle coperte.
Lasciate macerare le mandorle per 12 ore e poi travasate il liquido in una ciotola attraverso un imbuto sul quale avrete messo un panno di lino o una garza a maglie strettissime.
Collocate il liquido in un pentolino con lo zucchero e ponete sul fuoco a fiamma dolce.
Fate sciogliere lo zucchero e dopo dieci minuti spegnete la fiamma e fate raffreddare il composto.
Trasferite il liquido in una bottiglia e fatelo riposare i frigo fino al momento dell'utilizzo.

Come gustarlo

Per gustarlo nella maniera più idonea dovete rispettare le dosi che solitamente sono di una parte di latte di mandorle e quattro di acqua oligominerale fredda.
Tuttavia le dosi sono soggettive perché ci sono persone che amano poco il sapore dolciastro delle mandorle e dello zucchero e quindi possono aggiungere più acqua fredda.
Al contrario ci sono persone che amano molto questa bevanda e allora basta diminuire la quantità dell'acqua fredda o aumentare la dose di latte di mandorle.

Altri usi

Il preparato di latte di mandorle non serve solo a realizzare le gustose bibite rinfrescanti ma anche a guarnire dolci, granite, gelati.
Potete utilizzate anche l'acuqa frizzante: otterrete una bibita fresca, estiva e decisamente fuori dal normale per il suo gusto piacevole e frizzantino.

Ti è piaciuta la ricetta?