Come fare il filetto di pesce al forno

Il pesce, alimento sano e nutriente, si trova sempre più spesso e facilmente sulle tavole delle famiglie italiane. Può essere cucinato in vari modi e con mille contorni, ma il primo passo importante per i consumatori è operare una scelta consapevole nell'acquisto del pesce. Grazie ad una direttiva dell'Unione Europea, è possibile verificare, grazie ad un'etichettatura, la provenienza, il nome commerciale e il metodo di produzione, ma è fondamentale anche saper riconoscere, all'acquisto, il pesce fresco, semplicemente osservandolo.
Per prima cosa l'occhio deve essere sporgente, nero e lucido, le squame ben aderenti al corpo, le carni sode e rigide e l'odore deve ricordare quello del mare.
Ricordare che
ogni specie di pesce ha una sua stagionalità per cui solo in determinati periodi è reperibile fresco.
Il pesce al forno è una prelibatezza che può essere gustata al ristorante, ma anche in casa, la ricetta è molto semplice. Possono essere utilizzate varie specie, le più usate sono il merluzzo, il pesce persico, il cefalo, il pesce spada, la sogliola, l'importante è che si tratti di filetto.
In questo caso esporrò la ricetta del filetto di pesce spada al forno.
Il pesce spada può raggiungere i quattro metri di lunghezza ma nel mar mediterraneo non supera i tre metri, la spada, dai bordi taglienti, è il prolungamento della mascella superiore e rappresenta la terza parte della lunghezza totale del pesce, viene utilizzata sia come arma da difesa sia come mezzo per procacciarsi il cibo. In commercio, il pesce spada fresco si trova da maggio ad ottobre, quando le acque superficiali si riscaldano e quando si avvicina maggiormente alla costa per il periodo riproduttivo, quindi i periodi migliori per l'acquisto sono la primavera e l'estate, il costo si aggira intorno ai 20 euro al chilo.
Veniamo ora alla ricetta per quattro persone: in una scodella mettere olio extravergine di oliva, sale, peperoncino, origano e buccia di limone grattugiata con una spremuta di limone e mescolare il tutto.
Marinare nel sughetto due filetti di pesce spada di 300 grammi l'uno e lasciare per almeno cinque minuti, rigirandolo. Nel frattempo ungere una teglia con olio, far sgocciolare il filetto e cuocerlo nel forno a 180 gradi per venti minuti. Durante la cottura spargere il sughetto sul filetto per renderlo più saporito. A cottura ultimata disporlo su un piatto lungo e guarnire con foglioline di origano e fettine di limone. Per rendere la ricetta ancora più prelibata è possibile, nella teglia, sdraiare il filetto su un letto di patate che si avrà cura di tagliare in modo molto sottile e che saranno sicuramente gradite ai bambini.
Tale piatto va conservato, se avanza, nel frigorifero, per un paio di giorni e riscaldato in forno.
Lo consiglio sempre agli amici e lo cucino spesso alle cene, infatti la ricetta è semplice e veloce,
il risultato sicuramente apprezzato da tutti con il vantaggio, oltretutto, di ottenere un piatto prelibato, nutriente e anche dietetico.

Ti è piaciuta la ricetta?