Come fare i ravioli ricotta e spinaci

I ravioli sono tra le preparazioni più gustose della cucina italiana, insieme ai tortellini, si collocano senza ombra di dubbio, nell'olimpo delle paste ripiene.
Ogni famiglia ha la sua variante di preparazione, ma in ogni caso, c'è sempre una verità indiscutibile, il raviolo si sposa bene con la ricotta!
Molti estimatori hanno arricchito questa base con l'aggiunta di altri ingredienti e gli spinaci sono entrati di diritto in molte ricette.
Un buon piatto di ravioli fa subito festa, può essere un primo sfizioso anche per il pranzo di Pasqua.
La realizzazione richiede un po' d'impegno, ma ne vale davvero la pena, la bontà del sapore delizioso e i complimenti dei commensali, ripagano ampiamente il tempo passato in cucina.

Ingredienti per la sfoglia

- 600 g di farina
- 5 uova
- 1 cucchiaio d'acqua tiepida

Ingredienti per il ripieno

- 550 g di ricotta di pecora
- 550 g di spinaci
- 150 g di formaggio grana grattugiato
- 2 uova
- pepe e sale
- noce moscata

Preparazione dei ravioli ricotta e spinaci

Per prima cosa lavare gli spinaci.
Evitando di scolarli troppo, metterli a lessare in una pentola antiaderente, senza aggiungere acqua. Salare leggermente.
Cuocerli per una decina di minuti, alla fine strizzarli bene e tritarli finemente.
Sbattere le uova in una capiente terrina, aggiungere la ricotta, la metà del formaggio grana, una grattugiata di noce moscata, pepe e sale. Mescolare e incorporare anche il trito di spinaci.
Preparare la sfoglia mettendo la farina sulla spianatoia, sistemare al centro l'acqua tiepida e le uova.
Impastare bene il tutto, fino a che l'impasto non diventa omogeneo, liscio ed elastico.
Dividere il panetto dell'impasto in due pezzi, a questo punto si può scegliere di stendere ognuno con il mattarello, oppure usare la più pratica macchinetta per la pasta. In entrambi i casi, la sfoglia ottenuta deve essere molto sottile.
Per ricavare i ravioli, disporre sulla prima sfoglia, tante 'montagnette' di ripieno della grandezza di una piccola noce, avendo l'accortezza di allinearle e distanziarle le une dalle altre di circa quattro centimetri.
Ricoprire con la seconda sfoglia, premendo con le dita negli spazi privi di ripieno.
Con l'apposita rondella dentellata, ritagliare i ravioli modellandoli nella classica forma quadrata.
Adagiare i ravioli su una base infarinata, senza sovrapporli.
Continuare con lo stesso procedimento fino a usare tutta la sfoglia e il ripieno.
Alla fine non resta che cuocerli per circa cinque minuti, in abbondante acqua salata a cui si è aggiunto un filo d'olio.
Scolarli con attenzione, disporli in un largo piatto da portata e condirli con del ragù di carne.
Completare la preparazione con una spolverata del restante formaggio grana.
Portare subito in tavola, sarà un successo.

Ti è piaciuta la ricetta?