Come conservare le ciliegie

Le ciliegie sono frutti stagionali estivi che maturano soltanto in primavera. Per poterle gustare anche durante le altre stagioni è necessario conservarle. Di seguito elenchiamo alcune ricette per la conservazione delle ciliegie.

Con il liquore

Il modo più rapido e facile per conservare questo delizioso frutto è lavare accuratamente tutte le ciliegie, asciugarle con un panno e tagliare una parte del picciolo, lasciandone alcuni millimetri. Dopodiché si inseriscono in un barattolo aggiungendo il maraschino, sino a coprirle tutte. Infine si aggiungono 2 o 3 cucchiai di zucchero e si chiude il barattolo. Il barattolo andrà messo in credenza al buio.
Conservate in questo modo potranno essere consumate a partire dal secondo mese di conservazione, e si mantengono per almeno un anno.

Con il rum

Un altro modo per conservare le ciliegie è imbarattandole con il Rum.
La procedura è simile alla ricetta precedente: si lavano le ciliegie e si asciugano tamponandole con un panno, dopodiché si dispongono nei barattoli. In ogni barattolo andrà aggiunta una scorza di limone, 3 cucchiai di zucchero ed un pezzetto di cannella.
Il barattolo andrà riempito di rum, chiuso ermeticamente e riposto in un posto al buio. Per almeno 10 giorni sarà necessario capovolgere il barattolo almeno 1 volta al giorno. Le ciliegie preparate in questo modo potranno essere consumate dopo almeno 2 mesi. Ovviamente, più tempo stanno, più si insaporiranno.

In aceto

Per creare per esempio l'aceto di ciliegie, sarà necessario far bollire l'aceto e versarlo sulle ciliegie precedentemente aperte. Il composto di ciliegie e di aceto dovrà essere lasciato per almeno 3 giorni in una terrina, dopodiché si potrà procedere con la bollitura del composto e con l'imbottigliamento.

Sciroppate

Chi ama le ciliegie sciroppate invece potrà utilizzare questa ricetta: lavare le ciliegie privandole del picciolo ed inserirle nei vasetti. Nel frattempo si lascia bollire un po' d'acqua con dello zucchero (generalmente si usa una misura di 250 g di zucchero per 500 g di ciliegie) e versare il liquido ottenuto nei vasetti.
A questo punto si devono chiudere ermeticamente i vasetti e lasciarli sterilizzare a vapore per almeno 45 minuti.

Marmellata

Per conservare le ciliegie sotto forma di marmellata si procede così: lavare le ciliegie, togliere il gambo, tagliarle a metà e privarle dell'osso.
Metterle a cuocere a fuoco lento senza aggiungere nulla, girandole costantemente. Appena si otterrà una polpa, si passerà il composto con un passaverdure e si rimetterà il tutto nuovamente nel pentolino aggiungendo 700 g di zucchero per ogni chilo di polpa di ciliegie.
Mescolare bene le ciliegie con lo zucchero e lasciarle bollire fino a quando la polpa raggiungerà la giusta consistenza. Per ottenere una marmellata densa occorrerà far cuocere le ciliegie con lo zucchero per almeno 20 minuti, ma questo dipende anche dal tipo di ciliegia utilizzato. La marmellata potrà essere consumata anche subito.

 

Ti è piaciuta la ricetta?