Castagnaccio, alto e morbido


Photo credits:
Preparazione 80 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Castagnaccio, alto e morbido

Il castagnaccio è un dolce tipico della Toscana, nato nel 1500 dalle abili mani di un cuoco della provincia di Lucca, un certo Pilade. Successivamente, questo tipo di dolce migrò dai confini toscani, arrivando in Emilia Romagna, Piemonte, Liguria e Campania.

Oggi lo si prepara in quasi tutte le zone d'Italia, e in ogni regione lo si prepara in modo diverso, aggiungendo qualche ingrediente o eliminandone altri. 
Il castagnaccio è un dolce autunnale, ed infatti il suo ingrediente principe è la farina di castagne.

La ricetta originale toscana prevedeva inizialmente solo pochi ingredienti: farina di castagne, rosmarino, olio e acqua. 
Con il tempo è stato arricchito con l'aggiunta di uvetta sultanina e pinoli, oppure noci e scorza di arance.
Noi vi proponiamo la ricetta del castagnaccio toscano, facile da preparare e buono da mangiare.

Categoria: Torte

350 g di farina di castagne setacciata
8 cucchiai di olio extravergine d'oliva
50 g di zucchero
100 g di uvetta
100 g di pinoli
acqua fredda q.b.
2 rametti di rosmarino fresco
un pizzico di sale

Preparazione

1
2

Come prima cosa mettete ad aromatizzare il rosmarino nell'olio che va fatto leggermente riscaldare in un pentolino e lasciato in infusione per alcuni minuti. [1] Prendete l'uvetta e mettetela in ammollo in un bicchiere d'acqua tiepida per almeno 30 minuti. Versate la farina di castagne, precedentemente setacciata, all'interno di un recipiente e unite tanta acqua fredda quanto basta per ottenere un composto liscio, omogeneo e privo di grumi.[2]

3
4

Aggiungete l'olio aromatizzato a caldo (lasciandone da parte una piccola quantità) [3], lo zucchero e un pizzico di sale. [4]

5
6

Mescolate il tutto e aggiungete 70 g di pinoli e 70 g di uvetta ben strizzata. [5]
Prendete una teglia rotonda abbastanza grande (la tradizione toscana prevede l'uso di una teglia di rame stagnato), ungetela con l'olio aromatizzato e versate sopra il composto del castagnaccio. Lo spessore del castagnaccio non dovrebbe superare 1 cm di altezza. [6]

7
8

Cospargete il composto con il restante olio e gli aghi di rosmarino, gli avanzi di uvetta sultanina e i pinoli. [7]
Riscaldate il forno a 180° e fate cuocere per 40-45 minuti circa.
Il castagnaccio è pronto quando ai bordi della teglia si forma una leggera crosticina. [8]

Consigli

La preparazione del castagnaccio è abbastanza semplice, basta avere l'accortezza di setacciare la farina di castagne e lavorarla con una frusta per evitare la formazione di grumi. 
A seconda dei propri gusti personali è possibile variare le quantità di zucchero da mettere nell'impasto; aumentandola se vi piace più dolce o diminuendola se piace meno dolce. 
Inoltre potete aggiungere scorza d'arancia e gherigli di noci.

Una volta cotto, si consiglia di farlo intiepidire prima di consumarlo.

Il castagnaccio si conserva bene per 4 o 5 giorni.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!
    Totale Voti: 4, Media voti: 4