Carpaccio di polpo

Preparazione 60 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

Una tra le preparazioni più diffuse in cucina è il carpaccio e che consiste in genere in fettine molto sottili di carne cruda, o semi cruda, oppure di pesce, che vengono poi decorate e fatte marinare con salsi o altri aromi ed erbe. Pare che il nome di questo piatto
derivi da quello di un pittore, i colori dei cui quadri ricordavano quelli della carne cruda.
Esiste un'unica eccezione nelle modalità di realizzazione del carpaccio, ed è relativamente al carpaccio di polpo, perché in questo caso il mollusco in questione deve essere cotto. Ecco esattamente come procedere per preparare il carpaccio di polpo.

Categoria: Antipasti

1 kg di polpo
2 o 3 foglie di alloro
q.b. pepe rosa in grani
2-3 bacche di ginepro
1 bicchiere di aceto di vino bianco

Preparazione

Mettere sul fuoco una pentola abbastanza grande da contenere il polpo ripulito attentamente (levando gli occhi e il becco).
Nell'acqua vanno messi il pepe, l'alloro e il ginepro (che però è facoltativo, a seconda dei gusti) e l'aceto.
Quando l'acqua bolle prendere il polpo per la parte superiore ed immergerlo per pochi istanti nella pentola.
Ripetere questa operazione, avendo cura di inserirlo non per intero, ma per metà, fino a che i tentacoli non si arriccino. A questo punto, si può infilare completamente in acqua, coprendo con un coperchio e lasciando bollire a fiamma moderata per tre quarti d'ora circa.
Quando il polpo sarà ben lessato, farlo freddare un pochino e tagliarlo in pezzi piuttosto grossolani, avendo però cura di lasciare integri i tentacoli.
Procurarsi una bottiglia di plastica, di quelle da un litro: tagliarla a poco meno della metà dal fondo e praticare dei buchi sulla base.
I pezzi di polpo vanno messi nella bottiglia, che ovviamente dovrà essere stata lavata accuratamente affinchè non conservi il sentore di ciò che conteneva (ma è consigliabile usare una bottiglia che conteneva acqua) e pressati con cura con un batticarne. Fare fuoriuscire tutta l'acqua di risulta dai fori della bottiglia.
Infine, la bottiglia, mantenendovi un peso sopra, deve essere messa in frigorifero per almeno un giorno.
Quando si deve servire il carpaccio, tagliare la bottiglia ed estrarre il polpo, che si sarà compattato in modo da poter essere tagliato a fette.
Adagiarle sul piatto di portata condendolo con del succo di limone e un filo di olio, semplicemente.

Vino da abbinare

Si tratta di un gustoso antipasto, da accompagnare con un vino bianco frizzante e secco. Si può anche servire con un accompagnamento di verdure lessate (carote, sedano, pomodorini crudi) tagliate a cubetti.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!