Carciofi ripieni vegetariani

Preparazione 50 min
Difficoltà Facile
Porzioni 4
Costo Basso

Presentazione

I carciofi ripieni sono una ricetta tipica del sud Italia, molto diffusa anche in Toscana, che prevede una lavorazione molto precisa, vista anche la delicatezza dei carciofi stessi, che devono essere tagliati e riempiti accuratamente. Ideale come antipasto, o come secondo piatto, risultano molto gustosi e non troppo pesanti.
I carciofi ripieni che prepareremo insieme sono una delle ricette tradizionali della cucina italiana, che prevede la sostituzione della carne con un ripieno completamente vegetariano, che non pregiudica la buona riuscita del piatto, anzi lo arricchisce di sapori delicati e leggeri.

Categoria: Secondi

8 carciofi di media grandezza
olio extravergine di oliva
parmigiano grattugiato finemente q.b.
sale e pepe q.b.
prezzemolo tritato
pangrattato q.b.
1 spicchio d'aglio
mezzo limone fresco
acqua q.b.

Preparazione

Innanzitutto è necessario procedere con il ripieno. Unire parmigiano, pangrattato, aglio, prezzemolo, sale, pepe e acqua, senza usare l'olio, come prevede la ricetta tradizionale. Lasciare riposare a temperatura ambiente.
Quindi procedere con i carciofi: tagliarli, lasciando 1 cm di gambo e sbatterli dalla parte delle bratee, così da appiattire le punte.
Quindi riempire d'acqua una bacinella e aggiungervi il succo di mezzo limone, e lavare i carciofi in questo succo.
Scolarli in uno scolapasta per circa mezz'ora, quindi allargare le bratee prendendole a due a due, e inserirvi all'interno il ripieno. Attenzione a non esagerare, un'aggiunta troppo generosa di ripieno potrebbe pregiudicare il risultato finale.
Farcire ogni carciofo in questo modo, quindi, quando la farcitura è ultimata, disporre i carciofi in senso verticale in una casseruola che sia stata riempita di acqua salata per 2 cm circa.
Cuocere per circa 20 minuti a fiamma bassa, tenendo sempre il coperchio sopra la casseruola, e controllando di tanto in tanto lo stato di cottura.
Trascorsi 20 minuti, condire i carciofi con un filo d'olio extravergine d'oliva, quindi continuare a cuocere a fiamma bassa per altri 40 minuti circa. Una volta accertato la piena cottura dei carciofi, spegnere la fiamma e lasciare riposare. Quindi servire tiepidi o freddi.

Consigli

I carciofi ripieni possono essere conservati in frigo e consumati fino a due giorni dopo la preparazione. Per chi volesse un ripieno più ricco (ma meno leggero), alla ricetta originale possono essere aggiunte sia la mollica di pane che la mozzarella.

Ti è piaciuta la ricetta?

Vota la ricetta!