Due ricette per il cenone di Capodanno

Due ricette per il cenone di Capodanno
Photo credits:

Capodanno si avvicina e quale modo migliore per celebrarlo se non intorno ad una tavola riccamente imbandita? Quelle che seguono sono due ricette tipiche della Campania.
Un primo e un dolce speciali, davvero immancabili
nelle case durante il cenone di Capodanno.

Spaghetti alla Pescatora

Facili da preparare e assicurano sempre un ottimo risultato.
Sono velocissimi (circa venti minuti in tutto), bisogna stare solo molto attenti alla cottura del pesce e della pasta che va scolata molto al dente.

Ingredienti per 4 persone
- 400 g di spaghetti (preferibilmente trafilati in bronzo)
- 400 g di calamaretti e seppioline
- 300 g di cozze
- 300 g di vongole,
- 2 dl di olio extravergine d'oliva
- 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
- 2 spicchi di aglio
- sale, pepe, peperoncino rosso a piacere

Preparazione
Soffriggete in un tegame aglio, olio, peperoncino rosso e fate aprire le cozze e le vongole nell'olio bollente. Togliete dal tegame i frutti di mare e mettete a cuocere le seppioline e calamaretti tritati (il pesce potete farlo pulire dal vostro pescivendolo di fiducia).
Rimettete i frutti di mare sgusciati nel tegame e, al momento di condire gli spaghetti lessati e sgocciolati, aggiungete il prezzemolo tritato, mescolando bene. Un consiglio: potete sfumare i frutti di mare con un mezzo bicchiere di vino bianco di buona qualità.

Gli struffoli

Gli struffoli sono probabilmente il dolce festivo più rappresentativo della Campania.

Ingredienti per una guantiera di media grandezza:
- 400 g di farina 00
- 6 uova
- 1 cucchiaio di alcool puro
- 1 limone
- 1 arancia
- 20 g di burro
- sale
- 270 g di zucchero
- 250 g di miele
- 140 g di frutta candita mista
- 50 g di diavolini
- 50 g di cannellini
- sugna e olio per friggere

Il piatto è di media difficoltà

Preparazione
Impastate sulla spianatoia la farina con i rossi delle uova, l'alcool, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale e la scorza grattugiata del limone e dell'arancia.
Se la pasta risulta eccessivamente soda, aggiungete un bianco d'uovo.
Lavorate bene l'impasto e fatelo riposare per circa un'ora.
Formate dei bastoncini sottili e tagliateli a pezzettini che friggerete in una padella alta con tre parti di sugna e una parte di olio.
Deponete gli struffoli, via via che li toglierete fritti, su un foglio di carta paglia. Attenti a sostituire spezzo olio e sugna. In una pentola capace, sciogliete il miele e lo zucchero con mezzo dl. di acqua e fate bollire fino a quando la schiuma sarà del tutto scomparsa e il miele sarà diventato di colore ambrato chiaro.
Versatevi dentro gli struffoli e i canditi tagliuzzati finemente e, a calore molto dolce, rigirate finché gli struffoli saranno tutti ben ricoperti di miele. Rovesciate la pentola e, aiutandovi con un cucchiaio di legno, sistemateli in un piatto. Cospargeteli con diavolini e cannellini e decorate con pezzetti di canditi secondo il vostro gusto.
Buon appetito e buone feste!

Ti è piaciuta la ricetta?