Apparecchiare la tavola a Natale

Photo credits:

Il Natale rappresenta la festività più attesa, un appuntamento annuale vissuto appieno, tra colori, tradizioni e sapori, e a proposito di sapori, il Natale è anche un momento in cui curare i dettagli nei minimi particolari, specialmente a tavola.
Naturalmente, dopo aver scelto con accuratezza il menù del pranzo di Natale, è importante saper impreziosire nel modo più originale possibile la tavola, soprattutto se si vuole fare una bella figura con gli ospiti. Non bastano piatti o bicchieri, tovaglie o tovaglioli a tema, ma è anche utile mettere impegno anche per le decorazioni da esibire, come per esempio i segnaposti.
La prima scelta può essere quella dei colori: i tradizionali oro e argento oppure bianco e rosso. Naturalmente si può giocare con i contrasti.

La tovaglia

Solitamente è bene utilizzare una tovaglia di colore bianco o in tonalità naturale come il lino, in maniera tale che si possa poi fare un contrasto di colori fra piatti, tovaglioli, centrotavola e addobbi vari, fanno il loro effetto anche le tovaglie in versione natalizia, con fili dorati o argentati tra le trame, ma anche di colore rosso.

I piatti

Si potrebbe scegliere un servizio in porcellana bianca o in terracotta colorata, i bicchieri devono essere rigorosamente in vetro o cristallo, neutri col bordo dorato, quindi più raffinati, o colorati e più allegri (arancio, rubino, verde smeraldo), un'altra idea è quella di rivestirli con della carta lucida colorata.

Le bottiglie

Si può creare un addobbo per i tappi usando una pallina da ping pong o una pallina dell'albero di Natale, colorarla e incollarla al tappo di sughero realizzando un piccolo Babbo Natale (per quelli dell'ultimo minuto: in commercio esistono i tappi di sughero già col decoro natalizio). Poiché si tratta di una festività particolare, si possono usare le posate d'argento, quelle che non si utilizzano quotidianamente o quasi mai: è la volta buona di tirarle fuori dal cassetto.

I segnaposto

Ci si può sbizzarrire con pigne, pungitopo, candele, piccoli angioletti e altro ancora. Si possono realizzare dei piccoli mazzetti con le bacche o il ribes per esempio, legati con dei nastri rossi o arancioni, oppure si possono scegliere delle piccole candeline ognuna di colore diverso, sistemate vicino ai tovaglioli, che devono essere del colore della tovaglia e a cui possono essere intrecciati dei nastri dorati o d'argento.

Il centrotavola

Deve essere originale, non il solito centrotavola tondo: se ne può scegliere uno di dimensione diversa, magari quadrato oppure si può realizzarlo con delle candele lunghe poste di traverso su un vassoio di carta e decorarlo con sopra altre candele dorate e rosse (piccole), rametti di pungitopo e dargli un tono di verde con rami di abete, ma si può usare anche la frutta secca e decorarla con colori natalizi. Sparse nel tavolo, possono essere sistemate delle bacche, piccole pigne, foglie di agrifoglio, melograni e chiodi di garofano, un misto tra colori e profumi.
Per colpire gli invitati un'idea è quella di mettere vicino ad ogni piatto un piccolo sacchetto col nome dell'ospite con all'interno cioccolatini o confetti.

Le sedie

Si può terminare decorando anche le sedie della tavola con dei piccoli fiocchi rossi.
Il gusto estetico conta moltissimo, basta un poco di tempo a disposizione, fantasia ed originalità. Dunque, mettetevi all'opera e ... buon Natale a tutti voi!

Ti è piaciuta la ricetta?