3 ricette con i fichi

Il fico è il frutto della pianta omonima, ne esistono diverse varietà, che distinguiamo a seconda dei colori della buccia, le più conosciute sono il fico nero, il fico viola ed il fico verde.

Viene di solito consumato al naturale, solo sbucciato, oppure con la buccia, ma lavato bene, ottimo semplicemente sopra una fetta di pane bianco, si accompagna bene anche con il prosciutto crudo, oppure con formaggi stagionati.

Può essere essiccato, in questo modo può conservarsi a lungo, poiché fresco deve essere mangiato al massimo entro due giorni dopo essere stato raccolto.
Vediamo qualche ricetta con i fichi.

Fichi al forno caramellati

Questo modo di cucinare i fichi è molto veloce e gustoso, semplice, ma ottimo per completare una cena importante.

Ingredienti per 4 persone:
- 8 fichi
- 1 rametto di menta
- 800 g di gelato alla vaniglia
- 15 g di burro
- 30 g di zucchero

Difficoltà: bassa
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti

Preparazione:
Versate lo zucchero in un piatto fondo, bagnate i fichi in poca acqua e passateli nello zucchero.
Ungete leggermente una teglia da forno con il burro e disponetevi i fichi zuccherati.
Mettete la teglia nel forno già caldo a 200°C e fate cuocere per circa 10 minuti.
Togliete la teglia dal forno, disponete i fichi su un piatto da portata, decorateli con le foglioline di menta, lavate ed asciugate, e serviteli accompagnandoli con il gelato alla vaniglia.

Dolce di fichi e mascarpone

Questo dolce può essere preparato tutto l'anno, utilizzando i fichi secchi messi in ammollo per 1 ora nel Maraschino a cui abbiamo aggiunto del succo di limone, in questo caso bisogna diminuire le dosi di zucchero di circa 1/3.

Ingredienti per 4 persone:
- 16 fichi
- 200 g di mascarpone
- 5 amaretti
- il succo di 1 limone
- 3-4 cucchiai di zucchero a velo
- 5 cucchiai di Maraschino

Difficoltà: bassa
Preparazione: 20 minuti + 3 ore di raffreddamento del dolce

Preparazione:
In una terrina lavorate con un cucchiaio di legno il mascarpone con lo zucchero a velo ed il succo di limone, fino ad ottenere una crema dalla consistenza piuttosto morbida. Aggiungete quindi il Maraschino e gli amaretti sbriciolati e continuate a mescolare per amalgamare bene il tutto.
Sbucciate e tagliate a metà i fichi. Foderate uno stampo con un foglio di carta da forno, disponetevi sul fondo 8 mezzi fichi, versate qualche cucchiaio di crema e continuate ad alternare gli strati in questo modo, fino ad esaurimento degli ingredienti.
Mettete lo stampo in frigorifero e lasciatevelo per 3 ore.
Dopodiché capovolgete lo stampo su un piatto da portata e servite, accompagnato da un Moscadello di Montalcino Vendemmia Tardiva, bianco di Toscana, oppure con un Loazzolo, sempre bianco, del Piemonte.

Bavarese di fichi

La bavarese è un dolce al cucchiaio molto facile da preparare, ma di grande effetto, soprattutto se accompagnata da fichi appena raccolti.

Ingredienti per 4 persone:
- 600 g di fichi
- 2,5 dl di latte
- 200 g di zucchero
- 4 tuorli
- 10 g di gelatina in fogli
- 3 dl di panna

Difficoltà: bassa
Preparazione: 20 minuti + 2 ore e 30 minuti di raffreddamento dei dolce
Cottura: 15 minuti

Preparazione:
Fate ammorbidire la gelatina in acqua fredda. Intanto sbucciate 500 g di fichi, schiacciateli con una forchetta e metteteli in una casseruola con metà dello zucchero. Portate a bollore a fuoco medio e cuocete per qualche minuto, facendo addensare il composto. Poi togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Portate il latte ad ebollizione. Lavorate in una casseruola i tuorli con lo zucchero rimasto, unite il latte bollente, a filo, e portate quasi a bollore sempre mescolando. Togliete dal fuoco, unite la gelatina strizzata, mescolate e fate raffreddare.
Aggiungete il composto di fichi e la panna precedentemente montata, amalgamate e versate il tutto in uno stampo spennellato con acqua e quindi mettetelo in frigorifero per almeno 2 ore.
Sbucciate i fichi rimasti e tagliateli a spicchietti. Immergete lo stampo in acqua tiepida, rovesciate su un piatto da portata e decoratela con gli spicchi di fichi, quindi servite.
Accompagnate questo dessert con un vino Malvasia delle Lipari, bianco di Sicilia, oppure con un Gambellara Recioto, sempre bianco, del Veneto.

Ti è piaciuta la ricetta?